1. Ricerca dei dati: i siti istituzionali

In questo tutorial imparerai a capire quali sono le principali fonti di Open Data in Italia. Non le elencheremo tutte, ma daremo delle informazioni che ti permetteranno ti trovarle rapidamente.

Overview

In Italia la gran parte degli Open Data viene rilasciata dalle Pubbliche Amministrazioni, anche se questo tipo di dati può essere pubblicato da chiunque, compresi i soggetti privati come Fondazioni, aziende o singoli individui. Gli “Open Data” sono semplicemente dati aperti e riutilizzabili da chiunque.

Intro

Concentriamoci allora sulle Pubbliche Amministrazioni e cerchiamo di capire com’è possibile trovare i loro dati. Generalmente ciascuna esse ha la possibilità di rilasciare dei dati all’interno dei propri siti ufficiali. Gli esempi più semplici sono quelli della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. La Camera ha una sezione del proprio sito dedicata ai dati, raggiungibile all’indirizzo dati.camera.it. Inserisci l’url nella barra degli indirizzi del tuo browser per raggiungere la sezione Open Data della Camera.

Camera dei deputati - dati.camera

Dati.Camera.it

Sei sul sito open data della Camera. Qui puoi trovare i dati che vengono rilasciati in formato Open. Naviga le sezioni del portale per capire com’è organizzato. Vai alla sezione “Dati”. Davanti a te, sulla destra, hai un elenco di testi con link: ciascuno di essi è un “dataset”, quindi un set di dati che riguarda un certo argomento come ad esempio l’elenco dei parlamentari, i progetti di legge, i resoconti stenografici delle sedute. Puoi scaricarli sul tuo pc e consultarli. Controllare qual è il contenuto, utilizzarli per qualsiasi progetto (scrivere un articolo, realizzare un’app, una ricerca, un report). Come vedi, è molto semplice. Dati.camera.it è uno dei principali siti istituzionali gestiti direttamente da una delle strutture centrali dello Stato. Questo è un primo indizio che può esserti utile: molte delle principali strutture centrali dello Stato hanno un sito dedicato agli Open Data o una sezione dei loro portali dove rilasciano questi dati. E’ così per dati.senato.it o dati.gov.it.

Come cercare siti Open Data

Per verificare se una Pubblica Amministrazione ha una sezione Open Data, puoi semplicemente aprire una pagina del tuo browser e andare sul motore di ricerca, per esempio Google. Appena sei pronto, puoi semplicemente cercare il nome della Pubblica amministrazione che ti interessa e aggiungere alla ricerca anche “Open Data”.

Facciamo un esempio: vuoi sapere se il Ministero dell’Università e della Ricerca (abbreviato in MIUR) ha una sezione Open Data sul proprio sito? E’ sufficiente cercarlo sul web. Vai sul motore di ricerca e cerca “Open Data MIUR”.

Facendo così generalmente riuscirai a sapere subito se la Pubblica Amministrazione che ti interessa ha una sezione “Open Data” o no. Puoi provare a cercare “Open Data ministero della Salute” oppure “Open Data ministero dello Sviluppo Economico”. Se al primo tentativo non riesci, prova ad effettuare una ricerca più precisa per esempio specificando meglio il nome dell’ente, ma ricordati di inserire sempre “open data” all’istituzione che stai cercando.

Gli altri enti

Esistono poi altri enti centrali che pubblicano Open Data. Prova a cercare sul tuo motore di ricerca “open data istat” (l’Istituto nazionale della Statistica) oppure “open data inps” (Istituto nazionale per la previdenza sociale) oppure ancora “open data inail” (Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro”). Tutte queste istituzioni hanno un sito open data ed effettuando queste ricerche potrai trovare i loro indirizzi.