2. Ricerca dei Dati: gli Open Data pubblicati da Comuni, Regioni e altre istituzioni locali

Con questo tutorial imparerai a conoscere come e dove vengono pubblicati dati aperti della Pubblica Amministrazione su base territoriale.

Overview

A livello territoriale sono tantissime le amministrazioni italiane che lavorano sugli Open Data. Regioni e Comuni hanno aperto a macchia di leopardo sezioni dedicate ai dati aperti e non è complesso raggiungerle. Proviamo a passare in rassegna qualche esempio per entrare subito al concreto.

dati.comune.bologna.it

Il Comune di Bologna è attivo sul fronte Open Data. Digitando sul proprio motore di ricerca l’indirizzo dati.comune.bologna.it si arriva alla sezione dedicata dati aperti. All’interno di questa sezione si possono trovare dati relativi alle attività e alle funzioni svolte dal Comune e legate alle rilevazioni stesse che l’amministrazione municipale esegue nel corso della propria attività. In questo – come in tutti gli altri casi di siti Open Data territoriali – si trovano informazioni e dati relativi quasi esclusivamente all’area amministrativa di appartanenza.

Altri siti territoriali

Il modo più semplice per capire se il proprio comune di residenza (o di interesse, per esempio se si vuole fare un’inchiesta o un report) abbia o meno un sito dedicato agli Open Data è cercarlo sul motore di ricerca. Se non si dispone dell’indirizzo quindi, si può cercare il nome dell’amministrazione seguito da “Open Data”. Per trovare il sito Open Data del Comune di Bologna, basta andare su Bing o su Google (o su qualsiasi altro motore di ricerca) e digitare “Open Data Comune di Bologna”.

Lo stesso vale per le altre amministrazioni, siano esse comunali, provinciali o regionali. Per trovare i dati aperti della Regione Emilia-Romagna allora cercare – ad esempio su Google – “Open Data Regione Emilia-Romagna”, oppure “Open Data Regione Piemonte”, oppure ancora “Open Data Regione Lombardia”.

Non tutti pubblicano Open Data

La pubblicazione di Open Data da parte degli enti a carattere territoriale è legata esclusivamente alla scelte dell’ente di riferimento. E’ suo l’onere di avviare una sezione dedicata agli Open Data. A seconda del Comune o della Regione, è possibile dunque che una sezione del sito dedicata ai dati aperti sia o meno presente e non tutti l’hanno già messa a disposizione. Esiste ad esempio una sezione Open Data per la Regione Puglia e per il Comune di Bari, mentre invece al momento non esiste il sito Open Data della Regione Campania, o del Comune di Napoli.

La mappa degli Open Data
nelle Pubbliche Amministrazioni

La diffusione degli Open Data ad oggi (dicembre 2013) è ancora agli albori per certi versi, quindi può capitare che cercando nuovamente i siti istituzionali dopo qualche mese, queste siano stati nel frattempo messi online. Ad esempio la Regione Lazio non ha ancora un sito Open Data, ma sappiamo che questo sito verrà realizzato perché la Regione stessa ha pubblicato un bando per la realizzazione del portale Open Data. Sul sito dati.gov.it viene comunque monitorata la situazione complessiva degli Open Data (vedi mappa): è questo il luogo principale dove puoi verificare se nel tuo territorio le PA locali hanno pubblicato o meno un portale dedicato ai dati aperti

Clicca sull'immagine per andare sull'infografica originale