Blog Team Scuola ARGOS

Report



Lezione 5 - Raccontare

In visita a casa dei Duchi Carafa.

Elaborato Creativo

https://youtu.be/1FwRULawRXU

Immagine in evidenza

Descrizione progetto scelto e motivazione

Pitch - Parte 1

Abbiamo avvertito l'esigenza di scegliere il progetto sul palazzo Carafa poiché sito storico artistico del Comune in cui insiste la nostra realtà scolastica. L'edificio fu una delle residenze principali dei duchi di Maddaloni, i Carafa del ramo della Stadera. Nasce come edificio fortificato con torri angolari di avvistamento. Espropriato nel 1939 passa al Demanio Militare e nel 1995 al Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Solamente nel 2003 è stato destinato ad ospitare il Museo Archeologico Calatino. Abbiamo deciso di intraprendere la ricerca sul Palazzo Carafa per capire se i finanziamenti hanno migliorato la vita della nostra città e il contesto in cui viviamo. Abbiamo scelto proprio questo perché riguarda un edificio che racchiude la storia della nostra città per la sua imponenza e per la sua strategica posizione sulla via Appia, che in passato consentiva il controllo della viabilità verso le Puglie ed il Molise.

Pitch - Parte 2 - Descrizione fasi significative della ricerca

Abbiamo trovato informazioni, consultando libri, giornali, riviste e siti internet, riguardo i soggetti coinvolti nel progetto di ristrutturazione (MIBACT; Direzione Regionale Beni Paesaggistici Campania) e riguardo i risultati connessi agli interventi. E’ necessario sottolineare che il finanziamento del progetto inerente la ristrutturazione del piano nobile di Palazzo Carafa di € 668.786,23 è strettamente collegato ad un precedente finanziamento per lavori di Restauro, tutela e valorizzazione del medesimo Palazzo Carafa di € 90.552,36 accordato allo stesso soggetto (Museo Archeologico Calatino di Maddaloni) che in precedenza aveva previsto un ampio progetto di ristrutturazione dell’intero edificio per un budget complessivo di circa € 1.300.000,00 (Fonte Mibact). Anche l’intervista alla dott.ssa Laforgia, Direttrice del Museo di Calatia ha confermato con parole e immagini il consistente intervento che ha permesso alla città di ottenere un sito storico veicolatore di cultura e arte.

Pitch - Parte 3 - Proposte e follow up

Il nostro lavoro ha come fine ultimo la riscoperta di un sito culturale, storico e turistico che insiste sul nostro territorio e che purtroppo non possiede l’attenzione e l’affluenza che invero merita. I lavori si sono trasformati in vere e proprie esperienze di vita alimentando il dibattito e la formazione di tante nuove idee all’interno nel nostro team. Siamo orgogliosi del punto in cui siamo arrivati, ma è nostro intento ora scoprire ed analizzare come un sito storico, culturale, turistico possa essere riscoperto dal pubblico maddalonese e tutte le comunità limitrofe e non, affinché tutti possano godere della sua bellezza e imponenza in modo da far compiere loro un itinerario attraverso il proprio passato di cui il Palazzo Carafa per la sua storia è inevitabilmente simbolo. Pertanto nel prosieguo si potrebbero contattare i responsabili tecnici che hanno seguito i lavori di ristrutturazione e restauro del sito per ulteriori informazioni che possono arricchire la nostra ricerca.

Schema di Research Design

Scarica Schema di Research Design

Altro allegato significativo

Altro link significativo a sito web esterno realizzato

https://www.facebook.com/MuseoCalatia/photos/a.684688481568321.1073741831.653198914717278/862763487094152/?type=3

Galleria Media

Immagine 1

Immagine 2

Immagine 3

Immagine 4

Immagine 5

Titolo Evento Finale

Alla riscoperta di Palazzo Carafa.

Data evento finale

2017-06-05

Ora evento finale

10:00

Indirizzo evento finale

Indirizzo: via starza, 24, 81024 maddaloni

Tipologia Evento Finale

presentazione/evento pubblico organizzato a scuola

Breve descrizione dell'evento finale

L'evento finale ha lo scopo di manifestare pubblicamente quanto ricercato e scoperto relativamente al progetto di finanziamento per la ristrutturazione di Palazzo Carafa. Quindi attraverso l'esposizione del progetto si spera di sensibilizzare la collettività che vive la città, ma anche coloro che l'amministrano, su quanto siano utili i fondi che la Comunità Economica Europea e lo Stato mettono a  disposizione di enti pubblici e privati per l'impiego nel recupero e nel riutilizzo di un bene storico, artistico e culturale.

Tipologia Ospiti presenti all'evento finale

  • Rappresentanti della stampa locale
  • Altre classi del vostro istituto
  • Esperto del tema scelto (amici di ASOC)
  • Esperto open data (ospite esterno)
  • Esperto del tema scelto (ospite esterno)
  • Rappresentante istituzionale
  • Rappresentante Europe Direct

Locandina Evento Finale

KLOUT Score

28

ARGOS

TEAM ASOC1617 59

Nino Cortese
Maddaloni

Europe Direct Asi Caserta
Maddaloni Green