Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

L'edizione 2019-2020

La partecipazione all’edizione 2019-2020 di A Scuola di OpenCoesione è aperta a classi di scuole secondarie di secondo grado appartenenti a qualsiasi indirizzo, che dispongono dei requisiti minimi indicati nella circolare MIUR ASOC 2019-2020.

L’attività del progetto viene svolta da un gruppo di studenti, denominato “team”, che può corrispondere a un’intera classe, a un gruppo ridotto all’interno di una classe oppure a un gruppo misto formato da studenti di classi diverse. Il gruppo classe prevede un massimo di 25 studenti, salvo eccezioni.

 

Termini e modalità di presentazione della domanda

Per la presentazione delle domande di partecipazione al progetto “A Scuola di OpenCoesione” per l’anno scolastico 2019/2020 i docenti devono inviare la propria candidatura utilizzando l’apposito form online, previa registrazione da parte dei docenti come utenti del sito. La registrazione del docente avviene tramite la compilazione di una serie di campi di tipo anagrafico. Una volta effettuata l’iscrizione, il docente figura come utente registrato al sito e può quindi procedere alla fase successiva di compilazione e invio della candidatura della propria classe/classi, in qualità di docente referente.

Le candidature dovranno essere compilate e inviate entro e non oltre le ore 18:00 di lunedì 21 ottobre 2019, corredate dalla lettera di autorizzazione del Dirigente Scolastico (documento obbligatorio) ed eventuali lettere di adesione dei centri EDIC/CDE, Amici di ASOC e referenti territoriali Istat (documenti facoltativi). Se una scuola intende partecipare con più di un gruppo-classe, deve presentare più di una domanda.

Le ricerche realizzate dai gruppi-classe nel corso dell’anno scolastico sono oggetto di valutazione da parte di una commissione. Il processo di valutazione prevede l’assegnazione di punteggi quali-quantitativiper definire graduatorie di merito rispetto a molteplici criteri legati alla qualità dei prodotti di analisi e comunicazione realizzati, alla dimensione delle sfide raccolte e al rispetto delle regole di condotta durante il percorso didattico.

I premi per le scuole che realizzeranno i migliori lavori sono:

  • un viaggio di istruzione di due giorni a Bruxellespresso le istituzioni europee, finanziato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea;
  • una visita guidata nella sede istituzionale del Senato della Repubblicaa Roma, con possibilità di assistere a una seduta dell'Assemblea e partecipare a un approfondimento sull'utilizzo dello strumento regolamentare dell'indagine conoscitiva,
  • visite-premio presso le istituzioni europee a Bruxelles realizzate nell’ambito della sperimentazione internazionale del progettosostenuta dalla DG Regio della Commissione Europea (vedi ASOC in Europa)

Ulteriori premi vengono offerti dalle Regioni partner del progetto alle scuole ricadenti sui propri territori che si distinguono nel percorso didattico. Altri premi e riconoscimenti potranno rendersi disponibili successivamente all’avvio della presente edizione del progetto ASOC, e verranno comunicati su questo sito.

Per le reti territoriali che si distinguono nel supporto alle scuole partecipanti al progetto vengono messi a disposizione premi specifici: partecipazione a eventi o corsi di formazione legati alle tematiche di ASOC, fornitura di libri, abbonamenti a riviste specialistiche o dotazioni tecnologiche.

Per i dettagli del percorso didattico ASOC per l’anno 2019/2020 e i principali aspetti organizzativi del progetto, invitiamo a consultare l’apposito Vademecum, la Cricolare MIUR e il FACSIMILE del Modulo di candidatura scaricabili qui sotto.
 

CIRCOLARE MIUR        VADEMECUM DI PROGETTO       FACSIMILE MODULO CANDIDATURA

 


Guarda il webinar di presentazione dell'edizione 2019-2020 di A Scuola di OpenCoesione e scopri come candidarti!


ASOC progetto sostenibile

A partire dall’a.s. 2019-2020, il progetto ASOC, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale ed energetico attraverso iniziative e buone pratiche “green”, richiederà ai team partecipantie alle reti di supporto di aderire a processi di Buone Prassi di sostenibilità ambientale per tutto lo svolgimento del percorso didattico. Il vademecum con le azioni da attivare sarà divulgato all’avvio delle attività didattiche.