Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Articolo di Data Journalism

Nuotando tra i dati con Stile e Libertà

Il team StileLibero tra i 9.119 progetti molisani, attualmente monitorati da OpenCoesione, ha scelto il progetto “Ristrutturazione piscine interne Parco Comunale” rientrante nel tema “Cultura e Turismo” perché si è posto due obiettivi ben precisi: restituire il valore sportivo, storico e affettivo, che la piscina del parco ha sempre rappresentato per i termolesi; analizzare le potenzialità economiche e turistiche successive alla realizzazione di una piscina di 50 metri che significa poter portare la Nazionale di pallanuoto ad allenarsi all’aperto a Termoli o anche organizzare eventi e meeting di grande richiamo sia per gli atleti che per il pubblico.

É iniziato così il viaggio nel mondo dei dati del sito opencoesione.gov dove abbiamo trovato tutti gli approfondimenti relativi ai finanziamenti del progetto da noi scelto che risulta finanziato dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), ciclo 2014-2020 – Patto per il Molise, grazie al quale il Governo e le Regioni programmano interventi finalizzati al riequilibrio economico e sociale fra le diverse aree geografiche del Paese, per "favorire l'effettivo esercizio dei diritti della persona", in attuazione dell'art. 119, comma 5 della Costituzione.

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE), con delibera n. 26 del 10 agosto 2016, “Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020: Piano per il Mezzogiorno. Assegnazione risorse”, ha assegnato alle Regioni e alle città metropolitane del Mezzogiorno le risorse del FSC 2014-2020 per l'attuazione degli interventi da realizzare mediante appositi Accordi interistituzionali denominatiPatti per il Sud”.

Il Patto per lo sviluppo della Regione Molise, prevede un finanziamento originario di 727,70 milioni di euro, di cui 422,00 milioni di risorse del FSC 2014-2020. L’allocazione delle risorse tra le due province molisane prevede 127 milioni di euro per la Provincia di Isernia e 185 milioni di euro per la Provincia di Campobasso.

Dopo la prima expedition sul portale di OpenCoesione, al fine di raffinare ulteriormente i nostri dati, abbiamo contattato diverse figure istituzionali e non, tra queste: Carmela Basile (referente Europe Direct); Massimo Potenzieri (referente ISTAT); Angelo Sanzò e Angela Palange (Legambiente); il Francesco Roberti (Sindaco di Termoli); Silvana Ciciola (Assessore Politiche Sociali); Mariella Mancini (progettista); Gianfranco Bove (Assessore ai LLPP); Luigi Serrelli (Architetto, progettista).

Le informazioni e il materiale ricevuto ci hanno consentito di ricostruire la storia del progetto che inizia il 10 agosto 2016 con delibera del CIPE n. 26 che rende pubblico l’avviso per la selezione degli interventi finanziati con le risorse FSC destinati allo sviluppo del turismo sportivo e del benessere.

Per i Complessi sportivi multifunzionali l’importo massimo del finanziamento, per singola iniziativa, non poteva essere maggiore di € 600.000,00, a cui aggiungere la quota di cofinanziamento del soggetto attuatore pari ad almeno il 20% calcolato sull’importo complessivo del progetto.

Per gli impianti sportivi, l’importo massimo del finanziamento, per singola iniziativa, non poteva essere maggiore di € 80.000,00 a cui aggiungere la quota di cofinanziamento del soggetto attuatore pari ad almeno il 20% dell’importo complessivo del progetto.

Con nota pervenuta al prot. n.3738 del 15/03/2018, la Regione ha comunicato al Comune di Termoli  l'ammissione al finanziamento del progetto “Ristrutturazione delle piscine interne dal parco comunale” per complessivi Euro 937.651,00 di cui EURO 600.000,00 a carico delle risorse FSC 2014/2020 del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise e di EURO 337.615,00 cofinanziati dal Comune (Soggetto attuatore).

Con deliberazione di C.C. n. 12 del 13.04.2018 è stato approvato il bilancio di previsione 2018/2020 e con deliberazione di G.C. n. 140 del 28.06.2018 il piano performance 2018.

I sondaggi e le indagini geognostiche vengono affidate con D.D. n. 1132/2018 alla ditta Gekotech srl.

In data 5-05-2018 si procede all'affidamento del servizio tecnico attinenti all'ingegneria ed architettura all'ing. Mariella Mancini in qualità di mandataria del costituendo RTI composto dai professionisti arch.Gennaro D'Alessandro, arch. Daniela La Serra, arch.Pasquale Santangelo, e geologo Alessandro Zingales.

In data  21-03-2019 il Comune invita n.15 (quindici) ditte scelte nel rispetto dei principi di non discriminazione a presentare una proposta per l’intervento denominato “Lavori di ristrutturazione delle piscine interne al parco comunale”, mediante procedura negoziata, senza previa pubblicazione di un bando di gara, ai sensi dell’art.36, c.2, lett. c del D.Lgs n.50/2016, secondo il criterio di aggiudicazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art.95,comma 2, del D.Lgs.50/2016 e s.m.i.

Perviene un'unica offerta presentata dall'impresa “Nikante Costruzioni srl” (Ripalimosani) a cui viene affidata la realizzazione dell’opera aggiudicazione per un importo pari ad € 935.711,44, comprensivo degli oneri per la sicurezza corrispondenti ad € 16.084,22, al quale vanno aggiunte le opere di miglioria offerte dall'impresa in sede di gara.

In data 26/08/2019 il Direttore Generale Dott. Arch. Gennaro D’Alessandro consegna i lavori al legale rappresentante della impresa appaltatrice Nikante Costruzioni tramite la Sig.ra Loredana Tagliamonte.

Restiamo ora in attesa degli sviluppi del progetto che attualmente presenta un cantiere fermo.

Sono molte, intanto, le domande che ci poniamo e a cui vogliamo trovare risposta: la piscina potrà in futuro essere coperta per consentirne l’uso anche nel periodo invernale? Termoli sarà in grado di sostenere le spese necessarie previste non solo per la realizzazione, ma, soprattutto, per il mantenimento di una tale opera? Termoli sarà in grado di offrire qualità al turismo sportivo?