Seconda lezione: dati su dati!

Dopo aver definito i tratti generali dei due progetti emersi la volta precedente, ci siamo concentrati, durante la seconda lezione, sulla ricerca e sull’elaborazione dei dati utili. Abbiamo compreso come l’attività di data journalism debba partire sempre da precise domande di ricerca, senza le quali si corre il rischio di disperdere le energie in ricerche inutili e inefficaci. Ogni gruppo ne ha formulate circa una decina, per poi sottoporle a una generale ‘scrematura’ – o meglio, ‘pulizia’.

Ci siamo poi dedicati alla ricerca effettiva dei dati, ma non prima di aver dato uno sguardo all’organizzazione della pubblica amministrazione, per comprendere dove questi dati vengano pubblicati e come sia possibile ottenerli.
Tutto ciò che abbiamo trovato, a partire dalle domande di ricerca che ci eravamo posti all’inizio, è confluito in un gdoc comune (prototipo del ‘dossier’ organizzato dopo la lezione), che raccoglieva i dati in forma “grezza”, con il link e una breve descrizione di ciascuna fonte.

Abbiamo attinto da varie fonti: comune, ISTAT, la stessa piattafoma di OpenCoesione, e altre.
In ultimo, abbiamo dato uno sguardo a come creare un grafico o uno schema che permetta di visualizzare nell’immediato il messaggio che con i dati vogliamo trasmettere; tuttavia, approfondiremo la questione dell’interpretazione dei dati nella prossima lezione.