Languages

User info

Contatti

Open Data, Civic Monitoring,

Cohesion Policy for the high-school students

Rappresentanza in Italia della Commissione europea

 

 

ASOC beneficia anche di un Protocollo d’intesa siglato dal DPCoe con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea per il coinvolgimento della rete dei Centri di Informazione Europe Direct (ED) e dei Centri di Documentazione europea (CDE) a supporto delle scuole partecipanti.
SCARICA l’ Accordo con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea per la promozione dell’iniziativa OpenCoesione attraverso la rete Europe Direct in Italia, che rinnova l'Accordo già sottoscritto nel mese di marzo 2018.
 

La Rappresentanza in Italia della Commissione Europea coordina la rete Europe Direct e CDE, composta da 44 Centri di Informazione e Centri di Documentazione Europea, distribuiti su tutto il territorio italiano, che hanno il compito di avvicinare l’Europa ai cittadini, promuovendo la cittadinanza europea attiva e la percezione della dimensione europea quale valore aggiunto per lo sviluppo economico e sociale del territorio. I Centri di Documentazione Europea sono istituiti presso le università e le istituzioni di insegnamento superiore e rendono accessibile al mondo accademico e al grande pubblico la documentazione cartacea e elettronica delle istituzioni dell'Unione.

Gli operatori dei centri ED e CDE affiancano le scuole in tutte le fasi del progetto: dall’approfondimento delle politiche di coesione all’analisi dei dati aperti contenuti nel portale OpenCoesione, dall’organizzazione delle visite di monitoraggio civico alla preparazione e divulgazione degli eventi di presentazione dei risultati delle ricerche. 

La Rappresentanza in Italia della Commissione Europea contribuisce alla fase di valutazione finale dei lavori di ricerca delle scuole partecipanti al percorso didattico e supporta il Team centrale di ASOC e il Dipartimento per le Politiche di Coesione nell’organizzazione dei dialoghi online dedicati agli studenti, con l’obiettivo di favorire il confronto delle classi premiate con referenti istituzionali europei.