Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

La “sorgente” della nostra ricerca
Come abbiamo proceduto nell’assegnazione dei ruoli

STARTING POINT

Premessa: siamo una seconda (E) del liceo Classico di Arezzo F.Petrarca e stiamo lavorando al progetto sotto la guida della prof.ssa Antonella Fatai, docente di Matematica. Il docente di supporto è la nostra insegnante di scienze prof.ssa Federica Borgogni.

Mercoledì 20/11/2019 

Il 20 novembre abbiamo dato inizio alla nostra esperienza con il progetto e, dopo aver visto a casa dei video di approfondimento sugli obiettivi del lavoro di Opencoesione e dopo un'ulteriore spiegazione da parte della prof.ssa Fatai su come organizzare il lavoro, abbiamo scelto di cercare un programma da analizzare, dividendoci a gruppi. Per facilitare la ricerca abbiamo predisposto un canvas.

Giovedì 21/11/2019

Il secondo giorno di lavoro è iniziato con la lettura di una e-mail della presidentessa di Legambiente di Arezzo nella quale ci sono stati dati alcuni consigli per scegliere il progetto. Ci siamo concentrati sulla ricerca di progetti riguardanti l'ambiente, in particolare il controllo delle acque nelle zone vicine ad Arezzo, poiché a luglio scorso la periferia della città si è alluvionata.  Nella seconda parte della lezione sono stai visionati e presentati i vari progetti scelti da parte dei gruppi: 

GRUPPO 1 (Flavia, Guglielmo, Leonardo, Pietro) Cassa di espansione torrente di Bicchieraia;

GRUPPO 2 (Greta, Camilla, Giulia) Cassa di espansione torrente di Bicchieraia;  

GRUPPO 3 (Myriam, Alessia, Valentina) Fortezza medicea; 

GRUPPO 4 (Marco, Giuseppe, Giacomo) Miglioramento sismico di scuola elementare; 

GRUPPO 5 (Alice, Mirko) Percorso ciclopedonale via dell'Acropoli; 

GRUPPO 6 (Wiktoria, Anita, Aldo) Cassa di espansione torrente di Bicchieraia;

La classe, dopo una prima votazione, era indecisa tra il progetto della cassa di espansione del torrente della Bicchieraia e il miglioramento sismico della scuola De Amicis: per questo, abbiamo rivotato per scegliere il progetto definitivo. Alla fine è stato selezionato quello della cassa di espansione del torrente, un progetto che ha un fondo di € 2.313.383,00 ma di cui al momento è stato utilizzato solo il 14% e che dovrebbe essere completato entro 3/11/2020.                                                                                                                                                     In seguito abbiamo effettuato l’assegnazione dei ruoli ai componenti della classe:

PROJECT MANAGER: Flavia e Guglielmo

BLOGGER E ADDETTI AI SOCIAL MEDIA: Wiktoria, Anita, Pietro, Sofia B., Sofia L., Camilla

CODER: Valentina

ANALISTI: Myriam e Alessia

DESIGNERS: Giuseppe e Marco

STORYTELLERS: Alice, Giulia, Francesca, Greta, Mirko

EMAIL MAKERS: Giacomo e Leonardo

FOTO: Aldo 

Mercoledì 27\11\19

Questa mattina abbiamo aperto i tre profili socia su Instagram, Facebook e Twitter e poi cercato ulteriori informazioni per il nostro progetto, guardando link su:

• Ordinanza esecutiva 16\03\18 def. regione Toscana

• Bando di gara cassa di espansione torrente Bicchieraia

• Cassa di espansione nel Bicchieraia progetto definitivo

• http://www.regione.toscana.it/documents/10180/14985759/ord27-2018.pdf/320b908e-de5a-4996-966e-4c76927938df

• http://trovobandi.corriere.it/bando/gara-cassa-di-espansione-sul-torrente-bicchieraia-arezzo-regione-toscana/

• http://www.comune.arezzo.it/ufficio-stampa/archivio-comunicati/2015/cassa-di-espansione-bicchieraia-il-progetto-definitivo

•  https://www.arezzonotizie.it/video/borro-covole-cassa-espansione-bicchieraia-dove-quando.html(Enrica Cherici)

http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com/art/citta/2015-05-07/arezzo-approva-lavori-cassa-151248.php?uuid=AbGR0xxL

https://www.arezzonotizie.it/foto/attualita/i-lavori-al-borro-di-covole-e-la-cassa-di-espansione-del-bicchieraia/

http://www.toscana-notizie.it/documents/10180/14985759/ordinanza+n.133-2018.pdf/5563efce-8299-444e-8834-bebd2f0cf895(REGIONE TOSCANA)

Ordinanza n. 33 del 8 agosto 2016

D.L. 91/2014 – D.L. 133/2014 – Accordo di Programma del 25.11.2015 – Affidamento dei servizi di progettazione esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e direzione lavori, dell'intervento "Cassa di espansione sul Torrente Bicchieraia", in Comune di Arezzo.

CUP: J17B15000520003 CIG: 67271847D9 Allegato 

   AllAord33.pdf; ord33.pdf (salvate)

https://docplayer.it/amp/147546456-Della-regione-toscana-mercoledi-13-febbraio-2019-bollettino-ufficiale-piazza-dell-unita-italiana-firenze.html

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/04/13/TX18BFD7076/S5

 La cassa di espansione Bicchieraia rappresenta un traguardo importante per la Provincia di Arezzo e, insieme ai provvedimenti del Castro, metterà a protezione la città dal rilevante rischio alluvionale cui è esposta.

L’intervento ha un costo complessivo 2 milioni e 300 mila euro e l’appalto dei lavori è previsto nei primi mesi del prossimo anno. La Cassa può contenere fino a 92mila metri cubi di acqua.

L’intervento determinerà una modifica dell’assetto morfologico del terreno in cui viene realizzata in località La Pace Pietramorta.

Il torrente Peneto, prima dell’abitato della Pace verrà deviato, passerà sotto via Anconetana per confluire all’interno della cassa di espansione, si collegherà con il torrente Covole che sarà adeguato alle nuove portate e confluirà infine nel Bicchieraia.

I due torrenti Castro e Bicchieraia, che si riuniscono in località La Parata prima dell’intubamento, avranno a monte due casse di espansione per far fronte ai grandi eventi che le evoluzioni climatiche possono determinare.

La Giunta ha già approvato ed è in fase di sottoscrizione un accordo di programma tra Comune, Provincia e Consorzio di Bonifica per regolare tutti gli interventi idraulici nel territorio comunale sia per le manutenzioni che per i grandi interventi

Le fasi di finanziamento e di appalto per la cassa del Bicchieraia saranno seguite da Comune e Provincia.

Giovedì 28/11/2019

Questa mattina ci siamo occupati di scegliere un nome adeguato da attribuire al progetto.

Al termine della discussione sono stati proposti i seguenti titoli:

-I ragazzi della Bicchieraia

-Torrentes

-Fluenti

-In previsione dell’alluvione

-Alla(r)ghiamoci

Mettendo a votazione le proposte sopracitate, quella che ha riscosso più successo è stata: Alla(r)ghiamoci.

Venerdì 29/11/2019

In previsione della consegna dei report della prima lezione, gli alunni della classe hanno raccolto i dati e gli articoli che avevano preparato durante le giornate di lavoro del progetto.

Abbiamo portato una bacheca a cui affiggere i documenti più importanti per la ricerca e, dopo un controllo generale del materiale preparato, i due designers hanno presentato il logo ultimato alla classe.

Hanno scelto di realizzare il logo del progetto con l’intenzione di rappresentare: con gli alberi il clima e l’ambiente, argomento che ci tocca particolarmente; con la chiesa la nostra città: Arezzo; con l’airone, ritrovato in un manoscritto di Petrarca (da qui il nome “Franciscus”), si rappresenta la scuola che frequentiamo, dedicata al grande poeta; il torrente indica l’oggetto del progetto scelto.

Infine cingono il disegno un ramo di ulivo, come simbolo dell’indirizzo classico dei nostri studi e le stelle dell’Unione Europea.