Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
La bellezza della conoscenza
Pitch 1: 

Abbiamo iniziato questa avventura andando alla ricerca di un progetto che ci facesse sentire in qualche modo rappresentati, ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di scegliere il Forte a Mare di Brindisi per analizzare come questa struttura con un potenziale molto sottovalutato, soprattutto dalla popolazione locale, potesse essere valorizzato; vi era un progetto di restauro di cui però le informazioni scarseggiavano, l'unico dato che siamo riusciti a ricavare erano i fondi stanziati, ovvero 5.000.000 di euro; per raccogliere delle informazioni più utili abbiamo deciso di svolgere un sopralluogo guidato, intervistando anche due guide che hanno partecipato attivamente al progetto di restauro. Abbiamo cercato di capire in che modo i fondi stessero venendo utilizzati e come effettivamente stesse procedendo il progetto.

Pitch 2: 

.Grazie a questo sopralluogo guidato, oltre ad aver scoperto l'emozionante storia del Forte a Mare, abbiamo potuto monitorare i progressi del progetto di restauro; ad esempio il decespugliamento di una parte della vegetazione che aveva provocato il crollo di una parte della muratura, il ricucimento della muratura stessa anche in altre zone in cui gli agenti atmosferici avevano creato delle vere e proprie voragini, la ristrutturazione completa del primo piano del Forte e tanti altri dettagli; però è emerso anche che ancora la maggior parte del castello non è stata restaurata, sia per motivi pratici, in quanto alcune zone sono molto delicate, quindi richiedono minuziosità e molto tempo, ma anche per alcuni motivi logistici ed economici.

Pitch 3: 

.Noi Stongers ci siamo confrontati spesso su svariati possibili impieghi del Forte, su dei consigli che noi pensiamo possano dare solo che vantaggi alla struttura e alla città che la ospita: per esempio si potrebbe spingere su una maggiore pubblicizzazione del luogo, poichè da un breve sondaggio sui cittadini è emerso che molti sono completamente disinteressati al riguardo; tale pubblicizzazione potrebbe avvenire tramite le scuole, utilizzando come veicolo di divulgazione i ragazzi, organizzando progetti, mostre, spettacoli teatrali, nei magnifici spazi ampi sia interni al Forte, come lo splendido salone ristrutturato, sia esterni, circondati da un assaggio di macchia mediterranea. 

Abbiamo inoltre pensato che il Forte, una volta totalmente ristrutturato potrebbe diventare un museo navale/militare, in quanto il suo patrimonio sotto tale ambito è imparagonabile; ancora, si potrebbe puntare a una modernizzazione del complesso instaurando delle attività sull'Isola di Sant'andrea, sfruttando la suggestiva struttura e posizione per delle attività commericali.

Puntiamo a seguire il progetto con delle future visite per monitorare l'andamento dei lavori di ristrutturazione e pubblicizzando tramite passaparola le visite guidate disponibili al forte

Immagine ASOC Wall: