Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
Ripercorriamo le avventure dei Watanka: un viaggio sui ponti della valle.
Pitch 1: 

ASOC WALL: https://prezi.com/i/ne8w1kf6nbt8/

La tematica da noi scelta per il progetto ASOC è “Cultura e turismo”. Ci siamo prefissati l’obiettivo di valorizzare maggiormente il nostro territorio. La regione Campania presenta ben 10 siti Unesco, tra questi emerge l’acquedotto Carolino, ubicato a Valle di Maddaloni, in provincia di Caserta. Il progetto prende il nome di” RIQUALIFICAZIONE NUCLEO ANTICO ILLUMINAZIONE ACQUEDOTTO CAROLINO “. Si è ritenuto che questa iniziativa avesse il potenziale giusto per incrementare il settore turistico campano. Riguardo alla messa in atto del piano, questa vede il suo inizio nel 15/12/2014, giorno in cui sono stati stanziati i primi fondi. Quest’ultimi sono stati versati da tre enti principali: Unione Europea, Fondo di Rotazione (Co-finanziamento nazionale), Regione. 

Pitch 2: 

I punti salienti nella nostra indagine sono stati sicuramente l'intervista, che ci ha permesso di avere un quadro generale molto più chiaro, e senz'altro la visita nel corso della quale ci siamo personalmente recati presso i ponti e abbiamo potuto ammirare con i nostri occhi il risultato del progetto. Sono stati intervistati il sindaco di Valle di Maddaloni Buzzo e l'assessore Coscia, abbiamo chiesto loro di illustrarci le tappe di realizzazione del progetto e come quest'iniziativa è nata. Per quanto riguarda la prima domanda, ci è stato detto che il progetto è stato ritenuto attuabile nel 2013 grazie ad un bando regionale, poi vi sono stati un processo burocratico e una gara d'appalto dopo i quali hanno avuto inizio i lavori, terminati nel 2016. Per quanto riguarda la seconda domanda, sappiamo che l'illuminazione dell'acquedotto è sempre stato un sogno di tutti i cittadini poiché valorizzarlo avrebbe incrementato il turismo.

Pitch 3: 

Il progetto presenta alcune alcune imperfezioni: la manutenzione, ad esempio, comporta problematiche economiche, dato che il comune non è in grado di far fronte alle spese necessarie. Inoltre la mancanza di un parcheggio, di un info-point e di punti di ristoro rende problematica la visita dell'acquedotto; per questo motivo si potrebbe proporre una cooperazione tra la Reggia di Caserta e l'Acquedotto Carolino, attraverso la creazione di un percorso turistico che leghi i due monumenti. Inoltre, potrebbe contribuire all'incremento del turismo anche l'intervento di autorità maggiori. Infine, per quanto riguarda la manutenzione, si potrebbe, anche in questo caso, dar vita ad una convenzione con la Reggia di Caserta, in modo da condividere le spese, oppure ricorrere ad attività di volontariato.

Immagine ASOC Wall: