Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
" Dal passato...al futuro"
Pitch 1: 

All’inizio dell’anno scolastico i nostri docenti ci hanno presentato il progetto di “Open Coesione”, chiedendoci di scegliere il tema che più ci interessasse.

Il tema scelto riguarda il restauro del piano nobile del Palazzo Ducale di Lucio Caracciolo, che si trova a Pietramelara in provincia di Caserta. Con tale scelta, miriamo all’esaltazione dei beni culturali presenti sul territorio, infatti gli obiettivi che ci siamo prefissati riguardano la conoscenza dell’area in cui viviamo e del rinvenimento di un’opera architettonica, diventata meta turistica di grande rilievo del nostro piccolo territorio. Abbiamo scelto come nome del team “I Caracciolo 2.0”, perché vogliamo onorare e soprattutto divulgare il nome della famiglia vissuta nel Palazzo.

Pitch 2: 

Questo lavoro ci ha permesso di scoprire cose interessanti : la presenza di catene, all’ingresso del palazzo, rappresenta il simbolo del passaggio del Re; il palazzo è probabilmente il più grande palazzo del Sud Italia di stile rinascimentale, sicuramente la prima dimora gentilizia con un grande parco-giardino, denominato Pomaro; nelle stanze adibite a cucina ci sono tracce lasciate con date e firme, impresse  dalla servitù dei Caracciolo, troviamo inoltre, scritte lasciate dai soldati tedeschi e americani durante la seconda guerra mondiale. Abbiamo potuto ammirare affreschi stupendi in fase di restauro e elementi architettonici di fine fattura; abbiamo assistito alla rinascita di un edificio che rappresenta la nostra storia.

Pitch 3: 

Il nostro obiettivo è quello di non abbandonare il progetto, anzi abbiamo intenzione di continuare a monitorarlo. Continueremo a documentare lo stato di avanzamento del progetto e a verificare se i lavori procedono in modo adeguato, rispettando l’originaria funzionalità imposta sin dall’inizio per il Palazzo Ducale. Crediamo che, tramite questo progetto, potremmo sensibilizzare l’attenzione di molti giovani, che come noi, sono inclini ad apprezzare le bellezze artistiche, che talvolta, purtroppo passano in secondo piano. Siamo fortemente convinti che questo palazzo, oltre a rappresentare una testimonianza della cultura, della storia e dell’arte del territorio Campano, possa anche costituire un luogo accogliente, così da simboleggiare il connubio tra dimora e museo. Ad maiora!

Immagine ASOC Wall: