Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Mai Fermi!

 

A Scuola di OpenCoesione: che sarà? Per farcelo comprendere meglio, le nostre docenti ci hanno fatto incontrare i ragazzi del nostro Liceo che lo scorso anno hanno partecipato, con due team: l’entusiasmo con cui hanno raccontato la loro esperienza ci ha coinvolti e convinti che si tratta di una bella sfida: siamo rimasti impressionati di quanto possiamo fare noi studenti “monitoranti”. Ma cos’è esattamente ASOC?  Acronimo di “A Scuola di OpenCoesione”, è un contest creato per noi ragazzi al fine di monitorare l’impiego dei fondi finanziati dall’UE ed utilizzati per vari progetti.

Ancor prima di affrontare il primo dei nostri incontri, siamo stati invitati dall’Autorità di gestione del POR CAMPANIA FESR all’ “Asoc Talk-Giovani Cittadini Monitoranti”, un importante evento presso il dipartimento di Ingegneria dell’Università “Federico II “di Napoli, nell’ambito del “ForumPA Sud”.E’ stata l’occasione per apprendere e cercare di comprendere le diverse tipologie di finanziamento con cui l’U.E. promuove la Coesione Territoriale.

Quando le nostre docenti ci hanno illustrato come navigare sul portale di Open Coesione per scegliere il progetto da monitorare, abbiamo deciso di comune accordo di puntare sul tema ambiente che per noi è di estrema importanza. Quando per la Data Expedition dovevamo scegliere fra più progetti quello da monitorare non abbiamo avuto dubbi, all’unanimità abbiamo individuato il “Risanamento Ambientale e Valorizzazione dei Regi Lagni- fase2”, finanziato con un Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, programmato dalla Regione Campania per il settennato 2014-20. Durante il primo incontro le professoresse Annagrazia Rambone e Silvana Pernisi, Coordinatori ASOC per il nostro Istituto, ci hanno illustrato i vari ruoli quali: Project manager, Storyteller, Blogger, Social media manager, Analista, Coder, Designer e Head of research e noi studenti, in base al nostro personale talento, abbiamo deciso quale ruolo ricoprire:

PROJECT MANAGERS: NICOLA GUIDA, NICOLE MOLITIERNO, FRANCESCO QUARTO, SALVATORE MOLITIERNO,;

DESIGNERS: ANDREA CAPUTO, MARIO DIANA, RAFFAELE PALMIERI, MARCO COSTA, ELISA PANZA, MARIAGRAZIA RONZA;

STORYTELLERS: CARLOTTA BRANCATI, MARIAVIRGINIA ESPOSITO, MARTINA DI SARNO, ROSA BORRATA;

HEAD OF RESEARCH: ALESSIA MEZZACAPO, FRANCESCA BARBATO;

ANALISTI E CODER: PAOLO RONGA, ALESSANDRO FABOZZI, GIANLUCA LAMANNA, MARIA GARGIULO;

BLOGGERS: CARMELA ARENA, MARTINA SAVOIA, VALERIA TESCIONE;

SOCIAL MEDIA MANAGERS: STELLA DI LORENZO, ALESSANDRA STORNAIUOLO, GIORGIA PETRAROLI.

Fatto ciò è giunto il momento più difficile: scegliere il nome del team. Sono stati proposti vari nomi, ma una considerazione ci ha illuminati, lo stato di degrado in cui versano i Regi Lagni e sentir parlare di acque ci ha riportato alla mente la famosa frase di Eraclito “Tutto scorre” (Panta Rei): è la teoria del divenire la quale afferma che tutte le cose cambiano mentre nei Regi Lagni tutto sembra ristagnare; nel nostro contesto questa citazione rappresenta dunque la speranza che nell’immediato futuro l’acqua dei Regi Lagni possa scorrere e defluire pulita. Così abbiamo deciso che Panta Rei  (πάντα ῥεῖ) sarebbe stato il nome più adatto a noi.

Restava da decidere quale immagine potesse racchiudere le nostre idee. I nostri designers si sono messi subito all’opera, sfruttando le idee che ciascuno di noi proponeva. Così è nato il nostro logo: lo sfondo verde rappresenta l’ambiente, ma anche la speranza; al centro vi è un albero formato da una word cloud che racchiude le parole che saranno l’equipaggiamento nella nostra avventura di monitoraggio; sulla sinistra c’è l’airone cenerino, simbolo della biodiversità dei Regi Lagni; il nome del team in greco con i colori che il nostro mare non ha più. Abbiamo deciso di inserire anche un Payoff: #Re_development, perché scopo della nostra ricerca è promuovere la riqualificazione del nostro territorio.

I nostri analisti hanno iniziato a ricercare dati e notizie sui Regi Lagni da integrare con quelli presenti sul portale di Open Coesione.

I Regi Lagni sono un reticolo di canali rettilinei il cui bacino si estende in un’area di 1.095 Kmq in 108 comuni della Città metropolitana di Napoli, Caserta, Avellino e Benevento. Il suo bacino conta un numero di abitanti pari a circa 2.796.360. Sono in fase di costruzione due nuovi collettori fognari. Gli impianti rimodernati saranno in grado di trattare 166.510.080 metri cubi di acqua all’anno, migliorando le condizioni di vita dei residenti.  Il risanamento dell’infrastruttura migliorerà l’efficienza energetica e ridurrà di circa 1900 tonnellate le emissioni di gas serra.

Investimento totale e finanziamento dell’UE

L’investimento totale per il progetto «Risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni, Fase 2» è di 199 503 735 EUR, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE di 134 679 334 EUR attraverso il programma operativo regionale «Campania» per il periodo di programmazione 2014-2020. L'investimento rientra nella priorità «Ambiente ed efficienza delle risorse».   

Ultimo pagamento: 18/07/2019: 4269042,17

DATI POR FESR CAMPANIA

Risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni

Programmatore e Beneficiario: Regione Campania

Importo iniziale: € 199.592.790,00 di cui

- € 89.054,40 su POR Campania FESR 2007- 2013 (Fase 1)

- € 199.503.735,60 POR Campania FESR 2014/2020 (Fase 2)

E’ prevista la realizzazione di 5 interventi il cui stato di attuazione sintetico è di seguito riportato:

Impianto di depurazione di Acerra       € 33.040.468,00        Gara aggiudicata

Impianto di depurazione di Napoli nord    36.587.119,00      Gara aggiudicata

Impianto di depurazione di area casertana (Marcianise) € 40.745.060,00  Gara aggiudicata

Impianto di depurazione di foce Regi Lagni   .278.408,00       Gara aggiudicata

Impianto di depurazione di Napoli ovest (Cuma) € 49.941.735,00 Lavori consegnati

Il termine dei lavori è previsto per gennaio 2020. Sono in fase di consegna quattro dei 5 interventi, il quinto è stato già consegnato.

Il risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni si divide in due fasi:

FASE 1

Costo pubblico: € 89.055,38

Pagamenti effettuati: € 89.054,38

I pagamenti sono stati 5 in totale (il primo pari a 0):

€67.465,75 (27/06/2014)

€12.748,63 (08/08/2014)

€4.000,00 (30/01/2015)

€4.840,00 (24/09/2015)

Inizio previsto: 02/07/2011

Inizio effettivo: non disponibile

Fine prevista: 31/12/2015

Fine effettiva: non disponibile → FASE 2

FASE 2  (15%)

INDICATORI DI REALIZZAZIONE

POPOLAZIONE ADDIZIONALE SERVITA DALL’APPROVVIGIONAMENTO IDRICO POTENZIATO= POPOLAZIONE ADDIZIONALE BENEFICIARIA DEL TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE POTENZIATO

Previsto: 2.315.286 → effettivo: 0

INFRASTRUTTURE, RISTRUTTURAZIONE

tema:AMBIENTE

TERRITORIO: Acerra, CastelVolturno, Marcianise, Napoli, Pozzuoli

PROGRAMMATORE E BENEFICIARIO: REGIONE CAMPANIA

ATTUATORE: SUEZ TRATTAMENTO ACQUE S.P.A., IMPRESA PIZZAROTTI & C. S.P.A.

Costo pubblico: € 199.503.735,62→ Unione Europea: €149.627.802, Fondo di Rotazione: €49.875.934

Pagamenti effettuati: €31.434.440,42

N. pagamenti fino ad ora: 11

€3.919.476,3 (18/07/2018)

€687.932,51 (11/09/2018)

€273.667,75 (12/09/2018)

€3.885.773,94 (02/10/2018)

€2.658.194,28 (17/12/2018)

€3.975.257,15 (19/12/2018)

€371.354,23  (20/12/2018)

€2.829.426,21 (21/12/2018)

€4.225.861,46 (01/04/2019)

€4.338.454,42 (20/05/2019)

€4.269.042,17 (18/07/2019)

STATO AVANZAMENTO DEL PROGETTO: IN CORSO

INIZIO PREVISTO:15/11/2017   →     FINE PREVISTA:21/05/2019

INIZIO EFFETTIVO: 08/01/2018 →    FINE EFFETTIVA: non definita

*I DATI INSERITI SONO STATI AGGIORNATI IL 31/07/2019

Di seguito riportiamo i contatti del nostro team:

mail: pantarei9827@gmail.com

blog: https://pantarei9827.wixsite.com/website

twitter: @pantarei_2020

facebook: Panta Rei

instagram: pantarei_2020