Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Articolo di Data Journalism

OPEN DATA

Gli Open Data (Dati aperti), sono dati liberamente accessibili da tutti. Richiamando alla più ampia disciplina dell'open government in base ad esso la pubblica amministrazione deve essere aperta ai cittadini, anche attraverso le nuove tecnologie. Gli Open Data sono fondamentali per il data journalism, ossia le inchieste o i reportage realizzati con gli strumenti della matematica, della statistica applicate alla pratica del giornalismo, tra gli strumenti del data journalism c'è l'uso dei fogli di calcolo. la Open Knowledge Foundation definisce 3 aspetti fondamentali dei dati in formato aperto:

1. Disponibilità e accesso: i dati devono essere disponibili in maniera completa, aggiornata e facilmente accessibile (preferibilmente via internet);

2. Riutilizzo e ridistribuzione: i dati devono essere forniti a condizioni e in formati tali da permettere il riutilizzo, la ridistribuzione e la ricombinazione con altri dati;

3. Partecipazione universale: non devono esserci discriminazione nè contro soggetti nè contro gruppi

Se si chiede perchè è così importante essere informati su ciò che significa Open e perchè viene utilizzata questa definizione, c'è una risposta semplice: l'interoperabilità.

L'interoperabilità è la capacità di  interoperare (interagire) o mescolare sui dati diversi, inoltreè importante perchè consente a diversi componenti di lavorare insieme. Questa capacità è essenziale per costruire sistemi grandi e complessi.

Affrontiamo una situazione simile per quanto riguarda i dati con cui, attraverso l'interoperabilità avremo una capacità notevolmente migliorata di combinare insieme set di rami diversi e quindi di sviluppare prodotti e servii sempre migliori.

Alla luce del lavoro svolto dagli analisti, per la ricerca degli open data, inerenti al nostro progetto, ci siamo rivolti prima alla responsabile della formazione Tod's che ci ha fornito esclusivamente informazioni discorsive e non pratiche come grafiche, report, situazioni economiche della società. Dunque, con le poche informazioni ricavate siamo riusciti esclusivamente a dedurre la destinazione dei finanziamenti andati alla Tod's di Arquata del Tronto, di cui i 2/3 sono serviti per la formazione di circa 60 persone attraverso tirocini a casette d'Ete (FM); mentre il rimanente 1/3 dei finanziamenti, non ancora assegnato, verrà impiegato per i trasporti delle persone che alloggiano ancora negli alberghi della costa alle aziende dell'area del fermano. Ci siamo poi rivolti alla regione, in particolare alla responsabile regionale del settore delle politiche attive del lavoro che ci ha fornito le medesime informazione di cui sopra. In sintesi con le risorse a disposizione non è stato facile ottenere open data riguardanti questo progetto.