Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Articolo di Data Journalism

Quanto è solidale la "Rete di solidarietà"?

 

Il team monitora il PON INCLUSIONE Ambito Territoriale Sociale di Lecce, comune di Casarano.
Obiettivi della ricerca:
1.Conoscere le principali aree di intervento che il Programma sostiene.
2.Sapere quali servizi sono stati erogati.
3.Verificare l'efficacia delle misure di contrasto alla povertà.
4.Coinvolgere la comunità nella conoscenza dello stato di avanzamento del Programma, per sensibilizzare le coscienze sul tema dell'inclusione sociale.
I dati e le informazioni di contesto trovati e rielaborati dal team sono stati tratti dall’analisi del P.O. (Programma Operativo della Regione Puglia), del R.A.E. (Rapporto Annuale di Esecuzione), e dai fondi del FESR.
L’ obiettivo generale del P.O. è quello di promuovere la competitività, l’innovazione e l’attrazione delle città e delle reti urbane, attraverso la diffusione di servizi avanzati, il miglioramento della qualità della vita e il collegamento con le reti materiali e immateriali.
Obiettivi essenziali del P.O., secondo l’asse prioritario IX, sono la promozione dell’inclusione sociale, la lotta alla povertà e ogni forma di discriminazione. La Puglia attua la propria strategia sostenendo le persone svantaggiate con risorse sufficienti e servizi sociali e occupazionali personalizzati, in modo da garantire a tali soggetti la possibilità di svolgere un’attività lavorativa. Le azioni dell’asse IX sono, dunque, rivolte alla massimizzazione degli impatti delle politiche ordinarie, nazionali e regionali, attraverso l’attivazione di percorsi integrati per l’inclusione socio-lavorativa dei soggetti svantaggiati, gli interventi per la rimozione di condizioni di contesto che concorrono a generare discriminazione o barriere nell’accesso ai servizi e a migliori condizioni di vita, la promozione di un welfare generativo capace di attivare il capitale sociale delle comunità locali, la conciliazione dei tempi di vita, di cura e di lavoro.  Gli strumenti finanziari stabiliti sono i Fondi FESR e FSE. Tali fondi favoriscono anche la rigenerazione dei contesti urbani degradati, la riqualificazione del patrimonio abitativo, il potenziamento dei servizi socio-educativi, socio-sanitari e sanitari territoriali.
Gli obiettivi specifici relativi a tale progetto sono:
        1.  La riduzione  della povertà e dell’esclusione sociale grazie all’integrazione di misure di sostegno, servizi a persone e famiglie, percorsi di formazione professionale, ecc.
        2.  La promozione di strumenti innovativi, anche di ingegneria finanziaria, per aiutare soggetti in difficoltà ad accedere facilmente a risorse utili per consolidare progetti di vita e responsabilizzarsi dal punto di vista professionale.
        3.  Eliminare il “digital divide” (“divario digitale”, cioè lo squilibrio nella possibilità e nella capacità di accedere alle tecnologie informatiche), che impedisce l’accesso alle opportunità di inclusione sociale e ai servizi sociosanitari.
I targets di riferimento dell’obiettivo specifico sono:
        • Soggetti svantaggiati come immigrati, individui disoccupati da un lungo periodo, ecc.
        • Soggetti senza fissa dimora;
        • Comunità semi-stanziali (come Rom e Camminanti).
Considerata la programmazione pluriennale propria del P.O., l’ente locale di Casarano ha il compito di verificare annualmente lo stato di avanzamento verso il raggiungimento degli obiettivi attraverso il RAE, (Rapporto Annuale di Esecuzione).
Le risultanze di tale rapporto evidenziano che l’obiettivo relativo al numero di progetti da raggiungere sorti a favore  dell’offerta di servizi per la promozione delle pari opportunità e l’inclusione sociale delle minoranze e dei giovani (sviluppo urbano) era di 80 progetti, i quali nel 2014 sono diventati 240.
Gli scouts si sono dedicati alla realizzazione di grafici esplicativi del progetto in questione.
 Il grafico 1 rappresenta una carta tematica che indica la realizzazione di progetti per ogni regione italiana con Tema “inclusione sociale”. Il grafico 2 mostra in dettaglio i settori di intervento nel comune di Casarano. Il grafico 3 evidenzia lo stato di progresso dei progetti nel comune di Casarano.
Gli story tellers, invece, hanno realizzato un report infografico (infografica dinamica 1) che illustra i tipi di finanziamento del progetto monitorato, i dati relativi a tutti i progetti riguardanti il territorio di Casarano aventi il Tema “inclusione sociale” e il loro stato di progresso. Nell’infografica dinamica 2 è riportato il numero di progetti per regione con Tema “inclusione sociale” (come nel grafico 1).

I dati analizzati mettono in evidenza che la Puglia è tra le regioni italiane che realizza un buon numero di progetti che promuovono l’inclusione sociale. Il comune di Casarano (LE) ne conta ben 17. Tuttavia, i dati a disposizione non permettono di sapere quali servizi sono stati erogati e la reale efficacia delle misure di contrasto alla povertà. L’acquisizione di queste informazioni sarà il prossimo obiettivo del team!