Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Articolo di Data Journalism

Avanzamento economico del progetto

Gli opendata che abbiamo deciso di analizzare riguardano i fondi economici che sono stati già stanziati per il progetto. 

Esso è iniziato nel 2012 e doveva conludersi nel 2017, ma è ancora in corso e forse terminerà quest'anno. Dei 30.240.000,00 euro di fondi pubblici previsti sono stati al momento spesi poco più di 25.000.000,00. I lavori hanno interessato tutta l'area del lotto IX del Rione Terra e sono funzionali al recupero del sito archeologico e dell'intera area del centro storico finalizzato a ad aumentarne l'attrattività territoriale, rafforzare la coesione sociale e migliorare la qualità della vita dei residenti. Il progetto vuole quindi mettere in atto quanto afferamato dall’articolo 6 del Codice dei beni culturali e del paesaggio che definisce la valorizzazione come “l'esercizio delle funzioni e la disciplina delle attività dirette a promuovere la conoscenza del patrimonio culturale e ad assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione pubblica del patrimonio stesso, anche da parte delle persone diversamente abili, al fine di promuovere lo sviluppo della cultura”.

La messa in sicurezza del luogo dopo i fenomenti tellurici, il restauro del sito e l'implementazione dei servizi offerti hanno l'obiettivo di rendere attrattivo il sito e favorire un indotto economico anche ad esempio il turismo e la ricettività. 

Nel 2012 sono stati stanziati poco più di 7.000.000,00 euro, il 23 % della cifra totale, ma lo stanziamento maggiore è stato effettuato nel 2016 con 11.000.000,00  euro. Tali fondi sono stati utilizzati per il recupero delle varie insulae, della zona di Palazzo Migliaresi, il cosiddetto ipogeo repubblicano, vico Sant'Antertema e via Terranova. Restano poco meno di 5.000.000,00 euro , il 15 % circa, che dovrebbero essere investiti negli ascensori esterni lato via Repubblica, per gli impianti generali e per concludere i consolidamenti del Costone.