Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
"Taranto è differente"
Immagine ASOC Wall: 
Pitch 1: 

Il nostro progetto nasce dalla voglia di cambiare Taranto di dimostrare che è differente. La nostra ricerca è partita da un’attenta analisi delle problematiche e dei bisogni del nostro territorio e i progetti afferenti l'ambito ambientale erano quelli che, più di tutti, rispondevano ai nostri interessi in quanto alunni di una 3 classe Chimica e Materiali.Il progetto scelto:PROPOSTA INTERVENTI POTENZIAMENTO RACCOLTA DIFFERENZIATA COMUNE DI TARANTO. Gli obiettivi da perseguire erano: formare noi stessi, sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata, e sentirci parte integrante delle Istituzioni.Abbiamo analizzato per prima cosa i dati sul sito di Opencoesione, sui siti ISTAT e ISPRA, su articoli di giornale, e abbiamo chiesto direttamente l’accesso agli atti al Comune di Taranto.

Pitch 2: 

I target previsti non sono stati raggiunti, in quanto il progetto inizialmente è stato rivolto solo ad alcune circoscrizioni, alle utenze domestiche e non domestiche dei quartieri Lama, San Vito, Talsano. Come evidenziato nelle interviste ai rappresentanti del Comune, la maggiore criticità riscontrata è nel comportamento del cittadino che ancora non ha preso coscienza del problema, non è responsabile e non mette in atto le buone pratiche.Oggi, a cinque anni dall'inizio del progetto,   l'implementazione della raccolta fifferenziata in altri quartieri PaoloVI, Lido azzurro, Tamburi  ha permesso la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi indifferenziati ottenendo così la progressiva riduzione di questo tipo di raccolta e riducendo drasticamente le quantità di scarti da avviare allo smaltimento finale. Ma bisogna ancora sensibilizzare i cittadini.

Pitch 3: 

Il problema dei rifiuti, l’inquinamento, i cambiamenti climatici, la sofferenza del pianeta, ci fanno capire che il tempo a nostra disposizione diminuisce sempre di più, e che basterebbe compiere piccole azioni quotidiane per vivere in un mondo migliore.

Le soluzioni che noi proponiamo sono le seguenti:

-intensificare le attività di sensibilizzazione per spingere i cittadini a differenziare ancora di più; sensibilizzando soprattutto i giovani a passare dalla cosiddetta “era usa e getta ad un futuro di raccolta differenziata e riciclo;

-introdurre contenitori con una maggiore capacità, da sostituire eventualmente con cassonetti intelligenti, e aumentare i controlli sui corretti conferimenti;

-la realizzazione di opuscoli che possano fungere da guida per fare una corretta raccolta differenziata