Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

PROPULSIONE VERSO IL FUTURO

1. Come Team LVTierS, nell'affrontare questa sfida, siamo stati mossi dal desiderio di conoscere più da vicino il nostro territorio e le sue attività industriali e produttive. La curiosità deriva anche dal fatto che il corso degli studi liceali, siamo una classe di liceo scientifico di ordinamento, offre misurate occasioni di confronto diretto con le realtà produttive al di fuori di progetti PCTO. Il nostro immaginario ha già registrato come altamente probabile l’ipotesi di dover abbandonare quest’area in cerca di un’occupazione soddisfacente. Esplorare le possibilità occupazionali in aziende di eccellenza o nell’ambito della ricerca tecnologica ha suscitato il nostro interesse e forse anche qualche speranza. Poter guardare da vicino aziende come Leonardo S.p.a che costituiscono un'eccellenza produttiva e di ricerca a livello internazionale è un’opportunità che non ci ha lasciato davvero indifferenti, il settore dei trasporti e dell'ingegneria in generale è strutturalmente legato al nostro corso di studi. Da ultimo vogliamo avere maggiore consapevolezza dell'impatto delle politiche europee sull’economia di casa nostra e dei PON, POR, FESR, FES sul nostro territorio

 

2. Il team LVTierS ritiene particolarmente significativo e delicato l'aspetto preliminare di ricerca, di raccolta e finale di analisi dei dati, col fine di contestualizzarli nel progetto preso in considerazione. I primi dati ricercati sono stati quelli relativi all'azienda in questione, Leonardo S.p.a, al fine di comprendere l'ambito di applicazione del progetto. Si è ricavato che Leonardo S.p.a è una società leader in ambito globale per quanto concerne la Difesa, l'Aerospazio e la Sicurezza; notevole è anche il suo impatto occupazionale, con oltre 29 mila dipendenti che svolgono la loro attività lavorativa in Italia, circa 7 mila nel Regno Unito, 6520 negli USA, 2622 in Polonia e 1090 in altri 146 Paesi. Con più di 4000 fornitori, 4700 occupati indiretti e 3,7 mld di euro di acquisto da fornitori italiani risulta un'azienda significativa sia sull'aspetto economico nazionale che regionale; l'attività lavorativa si concentra in Lombardia, Toscana, Liguria, Piemonte, Campania e Lazio. Particolarmente rilevante è il fatto che Leonardo sia la prima azienda manufatturiera italiana per Ricerca e Sviluppo. In secondo luogo sono stati ricercati i dati di contesto relativi al settore della Ricerca, dell'Innovazione e dello Sviluppo nel nostro territorio. Nel 2016 le spese sostenute dalle imprese per l'innovazione tecnologica in Lombardia sono di 7,9 mld di euro correnti, mentre la spesa pubblica per la R&S in Lombardia è di 4,9 mld di euro (2017); inoltre gli ultimi dati Istat del 2017 sostengono che per ogni 1000 abitanti lombardi 6,5 sono addetti a tempo pieno nel settore Ricerca e Sviluppo; gli addetti alla R&S delle imprese sono dunque 47853; per ultimo la spesa totale per R&S in percentuale (Lombardia) sul PIL (a prezzi correnti) è del 1,28. Tutti i dati sono stati ricavati da note istituzioni (Istat, Leonardo S.p.a). Tutti questi dati statistico-economici saranno essenziali per il nostro studio progettuale, permettendoci di comprendere, possedendo una conoscenza dei dati di contesto, il reale impatto e la reale incidenza dei fondi europei erogati su un'azienda cardine su scala globale. I dati che abbiamo ora in possesso non sono però sufficienti a garantirci una visione complessiva determinata. Durante la prossima fase di ricerca ci soffermeremo soprattutto sull'indagine di dati relativi all'Europa e all'erogazione dei fondi. 

 

3. Il team LVTierS si pone diversi obiettivi come fine ultimo della sua ricerca relativa al progetto di ASOC. Innanzitutto primaria è la formazione personale che deriverà da questo lavoro collettivo; svolgendo questo tipo di ricerca ci si mette difatti in gioco in un ambito informale e inedito. Noi studenti potremo sicuramente beneficiare di tale sfida, ognuno assimilando ed interiorizzando ciò che più risulterà a lui funzionale e potremo sicuramente sfruttare in futuro, che si tratti del mondo dell’università o di quello del lavoro. Non si tratta però di una formazione unicamente finalizzata all’acquisizione di skills ma anche volta ad una maggiore consapevolezza di cittadinanza. Peculiare anche l’aspetto orientativo del progetto, che può essere considerato come uno dei primi e indubbiamente più consistenti contatti dei ragazzi con il mondo lavorativo. Dunque l’obiettivo del lavoro è anzitutto la formazione di cittadini dotati di un’opportuna flessibilità mentale e capaci di destreggiarsi tra compiti e mansioni differenti e impegnativi, cittadini consapevoli all’interno del mondo del lavoro ma anche nella vita di tutti i giorni. Al di là delle ricadute individuali, un altro rilevante obiettivo dell’attività di monitoraggio è rendere la cittadinanza maggiormente attenta, consapevoli della realtà circostante, e delle scelte più opportune da condividere e adottare.