Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

DECISIONI, OBIETTIVI E COESIONE

DECISIONI, OBIETTIVI E COESIONE

Il team ResearchIT si è impegnato a comprendere in cosa consiste il progetto che ha come obbiettivo sviluppare tecnologie innovative per veicoli intelligenti (https://opencoesione.gov.it/it/nature/incentivi-alle-imprese/).

In seguito alle lezioni tenute in classe in cui abbiamo visto i video riguardanti la prima lezione e discusso dei vari step, siamo giunti a diverse decisioni:

  • divisione della classe nei rispettivi ruoli
  • organizzazione riguardante la suddivisione del lavoro
  • scelta e sviluppo del logo con relativo titolo
  • format di comunicazione (sito web)
  • obiettivi da raggiungere.

 

L'obiettivo del progetto è la creazioni di una piattaforma intelligente per ridurre l’impatto ambientale, incrementare la sicurezza stradale e facilitare la guida per i portatori di handicap.

Gli obiettivi del nostro Team sono:

  • approfondire le dinamiche del progetto
  • le modalità con cui vengono messi in atto i miglioramenti sopra citati
  • riuscire ad intervistare i collaboratori del progetto
  • eseguire un sopralluogo dove si svolge l’attività.

 

Gli Analisti insieme ai Coder si sono impegnati a ricercare ulteriori dati relativi al progetto scelto, mentre gli Storyteller si sono occupati di riassumere accuratamente il Report.

 

 

Analisti

Teinvein (tecnologie innovative per veicoli intelligenti): quali sono le sue finalità e i mezzi utilizzati?

L'obiettivo di un veicolo intelligente è ambizioso e raggiungibile nell'arco di non meno di 10 anni. Gli intenti che il progetto si prefigge di raggiungere sono ridurre l'impatto ambientale mediante l'implementazione a bordo veicolo di sistemi meccatronici di ausilio dei comandi pilota che spingano il pilota ad adottare strategie di guida meno inquinanti; incrementare la sicurezza stradale sia per i passeggeri che per i pedoni mediante il monitoraggio dello stato psicofisico del pilota e dell'ambiente circostante il veicolo, mediante lo sviluppo di logiche ADAS nonche' mediante la comunicazione di informazioni da e verso l'infrastruttura e da e verso i veicoli adiacenti; semplificare la guida per portatori di handicap mediante l'implementazione di sistemi meccatronici di ausilio dei comandi pilota e mediante l'installazione di sensori che possano facilitare la guida.

Per ottenere questi obiettivi il progetto mette a fattor comune un'ampia gamma di tecnologie, sensori, sistemi e algoritmi. Le innovazioni potranno essere utilizzate dalle filiere industriali automotive lombarde e per il mercato ITS (Intelligent Transport Systems). Le tecnologie allo studio del progetto possono essere utilizzate in settori diversi: nel biomedicale per microscopia confocale, septtrografia di singola molecole, sequenziamento del DNA; in applicazioni industriali per il dimensionamento di particelle, per metrologia ottica di circuiti elettronici, della diagnostica per immagini.

 

Storyteller

A seguito della prima lezione offritaci da Sabrina, un’esperta di Opencoesione, che ci ha presentato l’intero progetto con i suoi compiti ed i suoi fini abbiamo iniziato a lavorare sulla piattaforma informandoci sui progetti disponibili nel nostro territorio. Inizialmente eravamo indecisi su quale progetto scegliere fra tre, tutti comunque operavano per migliorare la ricerca e lo sviluppo della tecnologia nella realtà di tutti i giorni. Alla fine, su votazione in classe, abbiamo scelto il progetto “Tecnologie innovative per veicoli intelligenti” , che opera ad Agrate Brianza.

Dopo questa decisione fondamentale ne abbiamo presa una con più o meno la stessa importanza, perchè ci deve rappresentare: il nome del nostro team.

Su consiglio della nostra Prof. referente del progetto abbiamo fatto un brain storming elencando alla lavagna ogni possibile nome che ci passasse per la testa e solo verso la fine dell’ora l’idea che dà il nome al nostro gruppo è arrivata: ‘ResearchIT’. Research ossia ricerca di IT ossia Innovative/Intelligent technologies oppure it come il pronome personale inglese quindi il nome prenderebbe poi il significato di ‘Ricercalo!’ e infine IT come Italy. Insomma, un nome dai mille significati.

Successivamente abbiamo creato i profili social Instagram, Twitter e Facebook e abbiamo inoltre creato la nostra mail di google drive.

Il terzo step è stato quello che ci ha messo più in difficoltà

ossia la scelta del logo, abbiamo creato vari modelli prima di arrivare al risultato finale ossia un cervello, metà umano e metà tecnologico dato che lo scopo del nostro progetto è quello di

rendere sempre più intelligenti i veicoli, con uno spruzzo di colore; abbiamo cercato il significato dei colorì su internet e abbiamo scelto: il magenta/rosso per la passione, il blu per la

concentrazione, il giallo per la fantasia, l’allegria e la crescita e infine il viola che è il colore della trasformazione e della metamorfosi in quanto noi vogliamo completamente rinnovare i nostri veicoli.

Durante l’intera progettazione i nostri social media manager e la fotografa hanno immortalato e pubblicato post su ogni piattaforma, attivando al 100% i nostri servizi.

Durante un’ora di tecnologia abbiamo lavorato con i computer e tutto il team si è impegnato a portare a termine i propri compiti: gli analisti hanno cercato informazioni aggiuntive a quelle che

abbiamo trovato sulla piattaforma di opencoesione, i coder hanno studiato gli opendata e cercato i finanziatori del progetto, i project manager hanno iniziato la compilazione del report, i blogger hanno scritto un post per riassumere le decisioni prese in classe e i social media hanno infine creato il nostro sito web.

Le parole chiave significative del nostro progetto sono: ambizioso, autonomo, progetto, piattaforma, intelligente.