Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
La Cavallerizza Reale: per i giovani studenti torinesi
Pitch 1: 

ProjectAVO è un team composto da sette studenti dell’istituto Avogadro di Torino, che all’inizio di quest’anno scolastico ha deciso di prendere parte al progetto di “ascuoladiopencoesione”, per il restauro dei Musei Reali e della Cavallerizza Reale.

Il gruppo si è organizzato seguendo un processo sistematico, assegnando con cura i diversi ruoli e i diversi compiti. Ci siamo informati cercando dati utili sui siti amministrativi della città di Torino, sul sito dell’ISTAT e sui siti di movimenti cittadini a supporto della Cavallerizza. Con i dati raccolti abbiamo redatto un articolo di data journalism che racchiude tutte le informazioni trovate e che spiega la situazione in cui versa la Cavallerizza tutt’ora.

Pitch 2: 

Abbiamo intervistato persone fondamentali per lo sviluppo del progetto come l’assessore ai beni culturali di Torino, Antonino Iaria e altre importantissime figure, architetti e politici, che si sono occupati in prima persona dei progetti di ristrutturazione. Ci hanno fornito opinioni e informazioni preziose riguardanti l’avanzamento del progetto.

Sfortunatamente, ci siamo dovuti scontrare con la realtà dei fatti: quasi vent’anni di tentativi e investimenti, ma pochi – pochissimi risultati tangibili. Ad oggi, la Cavallerizza rimane in un profondo stato di abbandono e la comunità torinese nutre ben poche speranze.

Pitch 3: 

Crediamo che la Cavallerizza possa trasformarsi in un punto di partenza per un rinnovamento più ampio, che vada aldilà delle sue mura, dei suoi confini, ma che rappresenti, nella pratica, una forte dichiarazione istituzionale rivolta, finalmente, ai giovani.

Un aula studio ampia e accogliente, posizionata al centro del polo universitario torinese e completamente immersa nel verde degli storici Giardini Reali di Torino. Un punto di ritrovo per i giovani studenti torinesi, che potranno accedere ad un'infrastruttura moderne, a pochi passi dalle loro università e perfettamente collegate con tutte le zone di Torino.

Immagine ASOC Wall: