Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
Ripartenza con un teatro inclusivo e aperto ai giovani
Pitch 1: 

Il monitoraggio del progetto “Teatro Marrucino: recupero, restauro e valorizzazione” è stato per noi del team Teatrini l’occasione per riflettere sul valore della tutela di uno degli elementi più importanti del patrimonio cittadino. Con interventi strutturali, quali ascensori e poltroncine removibili, l’iniziativa promuove un rinnovamento del teatro improntato a criteri di sicurezza e, soprattutto, inclusività, nel rispetto di una tradizione secolare. Abbiamo ricercato dati relativi alla partecipazione, soprattutto dei giovani, alle diverse attività teatrali, e con particolare riferimento all’andamento segnato dalla pandemia, affinché Il nostro obiettivo di avvicinare i giovani al teatro possa tradursi in un’occasione di rinascita culturale e di nuove prospettive per il centro cittadino.

Pitch 2: 

Nel ciclo di programmazione 2014/2020 i progetti relativi all’ambito artistico rappresentano solo il 2,3% delle iniziative finanziate dal FSC. Nato dalla convergenza della Soprintendenza alle Belle Arti e lo stesso Marrucino, il progetto monitorato ha richiesto un impegno cospicuo di €657.847,00. Somma di cui è stato erogato il 21% per realizzare un primo lotto di lavori, da compiersi- come ci ha annunciato il direttore amministrativo del teatro - per la riapertura di settembre. Interventi definiti “strategici ai fini dell’accessibilità e della fruibilità” anche dal funzionario della stessa Soprintendenza. Inevitabili i rallentamenti per la pandemia e per le molteplici competenze richieste dalla complessità dell’intervento, ma l’andamento dei lavori appare in linea con quanto previsto.

Pitch 3: 

In vista di una prossima riapertura e col fine di comprendere la percezione che i giovani hanno della cultura del teatro, abbiamo proposto un questionario agli studenti sia del nostro liceo che di altre scuole del territorio. I risultati hanno messo in luce una scarsa partecipazione, dovuta ad una mancanza di interesse verso gli eventi proposti ed una conoscenza non sempre adeguata delle attività organizzate, che induce a considerare il teatro come il luogo di una cultura noiosa. Un uso più mirato dei canali social, strumenti più agevoli per gli adolescenti, e una maggiore attenzione ai loro interessi nell’ambito della programmazione teatrale, pensiamo che potrebbero rivelarsi più coinvolgenti. Infine, vorremmo condividere questa esperienza con i nostri coetanei per sensibilizzarli al mondo del teatro.

Immagine ASOC Wall: