Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

POTENZIAMENTO DA 35.000 A 45.000 AE ED EFFICIENTAMENTO PROCESSISTICO DEL DEPURATORE DI SALVANO NEL COMUNE DI FERMO (AGGLOMERATO FERMO)

DEPURATION FAULT

Noi abbiamo scelto questo progetto poichè, essendo cittadini attivi nel nostro territorio, volevamo avere più delucidazioni riguardo l'utilizzo dei fondi che ci vengono forniti dalle istituzioni europee. Inoltre, la vicinanza fisica al sito preso in esame ha maggiormente attorato la nostra attenzione verso questo tema, il quale è assai determinante per la cittadinanza del comune di Fermo.

 

In classe, ci siamo messi subito al lavoro per trovare i dati che fornissero informazioni utili allo scopo di questo progetto. Siamo riusciti a trovare fattori direttamente collegati all'utilizzo del depuratore di Slavano, per esempio l'importanza della pulizia delle acque, le quali verranno riversate in mare in tempi futuri; la nostra regione ha messo a disposizione delle tabelle in cui sono contenuti i dati riguardanti la qualità delle acque delle nostre località balneari in un certo arco di tempo. Le tabelle illustrano che le acque presenti sul litorale adriatico del fermano sono perfettamente pulite con indice di grado 1 (eccellenti condizioni), con solo due località che sono state classificate con l'indice di grado 2 (buone condizioni) nell'anno 2012.

Un altro documento che abbiamo analizzato è l'articolo sul giornale dell'A.A.T.O.. La sezione "Naturalmente"definisce le caratteristiche e l'utilizzo pratico del depuratore nella nostra zona. Esso aveva inizialmente una potenzialità di 30000 A.E. (Abitanti Equilaventi). E' stata poi aggiornata a 35000 dall'A.A.T.O. in relazione anche a dei lavori di ristrutturazione causati dalle esigenze pubbliche (insonorizzazione, processi meno inquinanti, ecc...).

Queste informazioni sono molto utili per scoprire l'impatto che ha questo nuovo ampliamento con la vita dei cittadini nelle zone antistanti il sito, l'ambiente circostante e anche quali conseguenze ha sul reticolo idrico del bacino di Fermo e Porto San Giorgio.

Ci servirebbero poi delle informazioni relative all'incremento della portata del depuratore una volta concluso l'ampliamento, quante utenze potrà soddisfare (dato che l'utilizzo pro-capite dell'acqua potabile è aumentato in questo periodo) ed inoltre quali lavori di ristrutturazione, nello specifico, verranno effettuati. Codesti dati cercheremo di acquisirli interpellando direttamente le entità dell'ufficio tecnicho comunale ed i tecnici della C.I.I.P. s.p.a. (gestori del depuratore).

 

Il nostro obiettivo finale consiste nel rendere coscienti e partecipi i ragazzi nella vita europea comune, mettendoli a conoscenza di tutti i vantaggi che l'U.E. mette a disposizione alla nostra nazione, alle regioni o, molto più semplicemente, a noi ragazzi (ERASMUS +, FSE PON, ecc...). Lo studio di questo progetto porterà ad una maggior conoscenza del territorio in cui viviamo, ad una sensibilizzazione sull'ambiente circostante ma (nel nostro piccolo) anche mondiale.