Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
Treni e pedali: trasporto pubblico e biciclette una ricetta vincente per salute, ambiente, sviluppo del territorio e.... cooperazione italo-svizzera
Pitch 1: 

TI-CICLO-VIA, all'interno di un programma di cooperazione Interreg Italia-Svizzera per lo sviluppo di un sistema di trasporto più efficiente in termini economici e ambientali, si pone principalmente due obiettivi: realizzare una ciclovia da Malnate al valico del Gaggiolo, promuovendo la mobilità intermodale e alleggerendo il traffico transfrontaliero e promuovere il cicloturismo, attivando i vari stakeholder. TI-CICLO-VIA, che risponde alla vocazione ciclistica della provincia di Varese, ha colpito noi del team 3niApedali, amanti della bicicletta e della tutela dell'ambiente, interessati a indagare la validità della risposta ai problemi del territorio. Ci hanno accompagnato con dedizione in questo percorso Francesca Oggioni e Paola Ravelli di Edic Lombardia e Matilde Ceron di Aleph

Pitch 2: 

Prezioso l’incontro con le referenti ISTAT per leggere i dati e verificare l’impatto del traffico sull’inquinamento delle zone di confine che si intenderebbe ridurre. I documenti ci hanno poi mostrato forti ritardi nella realizzazione della pista causati dalla modifica del tracciato previsto. Paolo Landini, referente del capofila Provincia di Varese, e Serena Liva dell’Autorità di Gestione hanno illustrato la complessità dell’intervento. Fabrizio Donadini del Comune di Valmorea ci ha infine fatto capire perché, nonostante la sua attrattiva cicloturistica, si è dovuto abbandonare il tracciato che affianca una ferrovia in disuso ma non dismessa. Sara Barella del CRTM e Barbara Lupi, per il Canton Ticino, hanno promosso la nuova versione del progetto e la collaborazione con il partner italiano

Pitch 3: 

L’emergenza Covid ha reso più sfidante la ricerca ma non abbiamo rinunciato al sopralluogo sulle due ruote. La costruzione della pista non è ancora iniziata e nonostante tutti i partner di TI-CICLO-VIA siano convinti dell’importanza dell’intervento e la stampa abbia i fari puntati, le insidie non mancano. Continueremo a monitorare lo stato di avanzamento del progetto, aggiornando i nostri account Social. Siamo scesi, inoltre, in campo per sensibilizzare gli studenti della scuola e promuovere la mobilità lenta. All’interno di un progetto in vista della Conferenza sul Futuro dell’Europa, abbiamo dedicato una sezione del questionario su NGEU alla mobilità dolce e alla sostenibilità ambientale per verificare la disponibilità dei nostri coetanei a modificare le proprie abitudini di spostamento.

Immagine ASOC Wall: