Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Progettare con Stile

Ci presentiamo

Siamo i ragazzi della IV A Relazioni Internazionali per il Marketing e IV A Turismo dell’IIS Boccardi di Termoli, in provincia di Campobasso e nell'ambito del progetto A Scuola di Opencoesione abbiamo deciso di analizzare, monitorare e raccontare il progetto “Ristrutturazione delle piscine interne al parco comunale” che sarà realizzato  nella cittadina molisana tramite un finanziamento di circa 2 milioni di euro ottenuto dall’Unione Europea e dal Comune di Termoli. Siamo tutti di origine molisana, anche se appartenenti a diversi paesi limitrofi a Termoli

Il nome scelto dal team è StileLibero che, insieme al nostro logo, presenta un messaggio chiaro e significativo. Stile Libero richiama immediatamente alla mente uno stile del nuoto e quindi la tematica del progetto. Si tratta, inoltre, dello stile di nuoto più conosciuto e anche il più veloce e efficace per muoversi in acqua così come vorremmo fosse la nostra azione di ricerca: veloce e efficace per informare tempestivamente i cittadini e tutti i soggetti interessati (gli stakeholder) a questo investimento. Infine, prese singolarmente le parole stile e libero hanno comunque accezioni importanti che rispecchiano il nostro modo di intendere e "fare ricerca". Lo stile ci riporta all'eleganza, al buongusto, alla capacità di sapersi rapportare agli altri con la consapevolezza di se stessi, senza eccessi, con sobrietà. Questo è proprio il tipo di approccio che noi vorremmo avere e stabilire con tutti i soggetti interessati nel corso del progetto. Libero, infine, ci identifica perché un cittadino è libero se è un cittadino informato e consapevole di ciò che accade intorno a lui.

Il team ha deciso di realizzare un logo accattivante e dinamico, dove sport e natura si fondono armoniosamente tra il blu delle onde, volutamente rappresentate attraverso quattro tonalità, a indicare i quattro momenti di ASOC, e il verde della natura del parco comunale, “G. La Penna”, che abbraccia la futura piscina.

 

Cittadini informati o consumatori di informazioni?

Il percorso ASOC è iniziato con un dibattito all’interno della classe sul significato di essere cittadini informati piuttosto che fruitori passivi di informazioni. Questa riflessione ha portato a un confronto acceso e partecipato, che si è concluso con la consapevolezza che non siamo cittadini informati, probabilmente perché la nostra età ci porta a dare per scontate molte cose e a esprimere spesso giudizi approssimativi sulla realtà che ci circonda, senza possederne adeguate conoscenze. Asoc è diventata, pertanto, la sfida che ci darà l’opportunità di crescere e conoscere: la strategia Europa 2020, le politiche di coesione e l’uso dei fondi nazionali e regionali. Lo step successivo della nostra avventura è stata la data expedition che è avvenuta inizialmente i dati presenti sul portale http://www.opencoesione.gov.it.

Divisi in piccoli gruppi, con un ruolo ben preciso, abbiamo poi analizzato i dati relativi alle, alle tematiche, risorse assegnate, ai soggetti programmatori e attuatori, ai tempi previsti e ai pagamenti dei singoli progetti del Comune di Termoli (https://opencoesione.gov.it/it/territori/termoli-comune/).  Dopo un confronto acceso, abbiamo deciso di analizzare il progetto circa la riqualificazione delle piscine del parco comunale, che,  per molteplici motivi, rientra nel tema Cultura e Turismo. Il progetto di ristrutturazione delle piscine prevede la realizzazione di una piscina olimpionica, che consentirà di ospitare gare di nuoto e pallanuoto, nazionali e internazionali, una tribuna, che potrà accogliere circa 500 spettatori, uno spazio adibito ai diversamente abili e un’area solarium.  Tale investimento, che renderà Termoli un eccellente polo d’attrazione attirando non solo gli amanti dello sport ma anche i turisti semplicemente in cerca di relax, favorirà la valorizzazione del territorio e lo sviluppo economico della cittadina adriatica.

Gli obiettivi della spedizione nel mondo dei dati sono:

  • scoprire come sono stati spesi finora i fondi europei;
  • indagare sul perché, attualmente, il cantiere è inattivo;
  • raccogliere informazioni sull’utilizzo futuro delle risorse finanziarie a disposizione del Comune di Termoli;
  • restituire il valore sportivo, ma anche storico e affettivo, che la piscina del parco ha sempre rappresentato per la comunità locale la quale ricorda nostalgicamente i momenti di svago, sport e immersione nella natura trascorsi, all’interno della struttura, negli anni ’70 e ‘80;
  • condividere, cooperare e scambiare conoscenze per accrescere la valorizzazione del territorio termolese e delle sue potenzialità turistiche;
  • stimolare la consapevolezza che il turismo è un attore ineludibile per la crescita sociale ed economica di un territorio.

La data expedition si è spostata, poi, su altri siti web https://www.comune.termoli.cb.it e https://www.primonumero.it; abbiamo quindi riassunto in breve i diversi articoli e captato le informazioni necessarie, esprimendo liberamente le nostre idee. Il settore Cultura e Turismo ci ha affascinato da subito e, poiché siamo una regione decisamente piccola, ma con caratteristiche a dir poco uniche, l’obiettivo che vorremmo perseguire è quello di farla conoscere a tutti. Quest'area possiede diverse potenzialità dunque sarebbe auspicabile che divenisse uno dei principali luoghi di affluenza turistica, provenienti da varie zone d'Italia.

A tal fine il team StileLibero ha intenzione di promuovere diverse iniziative per mobilitare le autorità competenti affinchè si focalizzino sui problemi persistenti, con la speranza che l’offerta turistica venga implementata.

https://gopro.com/v/bQa94d3gLevav