Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

Dati e informazioni della nostra ricerca

Il nostro lavoro si è basato principalmente sulla scelta di un progetto, che secondo noi meritava di essere completato e messo in risalto, e ricercare varie informazioni sul progetto stesso, come dati e notizie.

Confrontandoci con gli studenti che hanno votato il progetto, i quali sono la maggioranza della classe, abbiamo ricavato che la motivazione relativa alla scelta del progetto è dovuta principalmente alla necessità di un progresso nel campo della medicina e alla valorizzazione e modernizzazione dei dispositivi utilizzati per migliorare le condizioni di vita dell’uomo. Altri motivi soprattutto personali sono inerenti alle materie del nostro indirizzo e a ciò che riguarda il futuro di chi sceglierà un percorso di studi legato alla medicina e alla robotica.

Il progetto si prefigge di realizzare un dispositivo robotico impiantabile nel corpo per il rilascio controllato di farmaci a livello intraperitoneale destinato a pazienti affetti da patologie croniche, ovvero persone con disfunzioni ormonali ( principalmente diabetici, ma anche pazienti ipotiroidei e colpiti da deficit ormonali) ed affetti da dolore cronico. Grazie ad esso, si potrà garantire una somministrazione automatica del farmaco attraverso un metodo innovativo e del tutto fisiologico, che libera il paziente dall’obbligo di porre un’attenzione costante alla propria terapia, che consiste ad oggi in misurazioni ripetute della glicemia e conseguenti iniezioni di insulina nell’arco della giornata. La gestione del dispositivo sarà possibile grazie a meccanismi intelligenti di ricarica e di manutenzione. L’insulina arriva nel serbatoio attraverso una capsula dotata di sensori che verrà ingerita dal paziente: la capsula scende in modo passivo lungo il tratto digerente, viene riconosciuta dal dispositivo con cui si interfaccia e consente il rilascio del farmaco nel serbatoio, da cui il farmaco uscirà poi lentamente nel tempo in base ai bisogni del paziente.

Esso quindi vuole svolgere un'azione di sostegno alla realizzazione di progetti di ricerca in materia di qualità della vita, salute dell'uomo, biomedicale e dell'industria dei farmaci innovativi.                                                                                       

Il costo pubblico ammonta a circa 1,3 milioni di euro, di cui il 78% sono versati dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e il restante 22% da un'altra fonte pubblica. Attualmente il pagamento effuato equivale al 54% ed il progetto è finanziato dalla Regione Toscana sul Bando Fas Salute che vede coinvolti fra loro l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, il Consorzio INSTM, il Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Pisa ed è importante anche sottolineare il coinvolgimento di tre aziende toscane, a beneficio economico zero. Esse sono:

·       la pisana Archa, specializzata in biomateriali, che supporta il Consorzio INSTM nello sviluppo dell’involucro esterno e per l’interno del serbatoio, che dovrà garantire la stabilità del farmaco in esso contenuto;

·       Femto Engineering, che lavora con il Sant’Anna sull’ingegnerizzazione e l'integrazione delle componenti;

·       WaveComm, con sede a Siena, specializzata nei sistemi wireless.

Il progetto è iniziato nell'anno 2017 ed esiste già un primo prototipo sperimentale, invece la data della fine era prevista per l'inizio dell'anno 2019, ma non è stata rispettata ed esso è ancora in corso.

Inoltre per poter svolgere questo lavoro e realizzarlo in maniera più efficace possibile, ci sarà utile attuare degli incontri con specialisti, che ci potranno fornire maggiori informazioni ed incontri con malati per capire le loro aspettative.

Fonti informative:

https://opencoesione.gov.it/it/progetti/6to718832/

https://www.researchgate.net/project/Dispositivo-ROBOtico-IMPiantabile-per-riLAscio-controllato-di-farmaci-a-livello-iNTraperitoneale-ROBO-IMPLANT

https://www.santannapisa.it/it/assegni-di-ricerca-e-selezioni/selezione-pubblica-il-conferimento-di-n-1-incarico-di-25

http://instm.it/robo_implant_un_dispositivo_robotico_per_migliorare_la_vita_dei_diabetici.aspx

http://www.scienzedellavita.it/it/meetthelifesciences/551-migliorare-la-vita-dei-pazienti-diabetici-la-risposta-arriva-dalla-robotica-impiantabile