Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Abbiamo scelto!

Se ci guardiamo intorno, scopriamo che tante cose non ci piacciono. Indifferenza, incuria, abbandono, disservizi, non ci piacciono. Non ci piace chi ci dice che niente può cambiare e che non serve a niente impegnarsi. Crediamo invece che grandi idee e piccole abitudini facciano la differenza. Da queste considerazioni, condivise in classe, nasce l'idea della nostra ricerca: "Mi Rifiuto!", un gioco di parole che unisce il tema scelto(la raccolta differenziata) e i nostri ideali di impegno e responsabilità. Il primo passo di questo percorso è consistito nella formazione dei gruppi di lavoro con funzioni diverse per lo svolgimento dei vari compiti.
Abbiamo individuato i 4 project manager, responsabili della supervisione del lavoro e degli elaborati di tutto il team e dei singoli gruppi. Siamo passati, quindi, ad individuare i componenti di tutti i gruppi:designer, coder, storyteller, blogger, analisti.
Da questa organizzazione ha avuto origine il nostro ASOC wall che vedrà il suo sviluppo attraverso la realizzazione delle diverse fasi del progetto.
Ad occuparsi della creazione del logo e del titolo rappresentativo del tema saranno i designer. I blogger, invece, si occuperanno della pubblicazione del nostro lavoro attraverso post sui diversi profili social. Gli storyteller cureranno la comunicazione scritta e orale. Infine, gli analisti e i coder si occuperanno della ricerca di dati e informazioni utili e aggiuntive su cui potranno lavorare i diversi gruppi.
Il 20 Novembre le professoresse Sacco e Barbieri hanno avviato una lezione sulle Politiche di Coesione seguendo i seguenti interrogativi:
In che cosa consistono?
A cosa servono?
Perché le risorse dedicate alle Politiche di Coesione,  che provengono dal bilancio europeo e nazionale, agiscono per garantire al meglio la qualità della vita nei diversi territori?
Con l'ausilio delle “video-pillole” del sito www.ascuoladipoencoesione.it abbiamo scoperto cos'è un monitoraggio civico e quali strumenti abbiamo a nostra disposizione per esercitarlo.
A questo punto, abbiamo effettuato una data expedition sul portale di OpenCoesione (www.opencoesione.gov.it) per scegliere il progetto da monitorare sul nostro territorio. I vari gruppi si sono messi subito all'opera e, dalla ricerca effettuata, abbiamo rilevato i progetti autorizzati nel Comune di Scalea, i loro titoli, i costi pubblici, i pagamenti effettuati, i temi e la natura. Dall'analisi è emersa la selezione di 3 progetti:
- Wi Life station;
- Adeguamento impianto di depurazione realizzazione opere di collettamento del comune di  Scalea;
- Progettazione e realizzazione di servizi di raccolta differenziata e di rifiuti - raggruppamento di comuni di Scalea (CS).
Il progetto "Wi Life station" si pone l'obiettivo di implementare un nuovo portale di stazione attraverso l'attrezzaggio tecnologico delle stazioni localizzate all'interno delle Regioni Obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia). L'intervento prevede l'offerta di una connessione Wi-Fi intelligente e un'interfaccia intuitiva agli utenti delle stazioni (viaggiatori e cittadini) permettendo l'erogazione di servizi innovativi da parte degli Stakeholders. 
Per quanto riguarda il secondo progetto, ovvero l'adeguamento dell'impianto di depurazione, ha come obiettivo specifico il miglioramento del servizio idrico integrato per usi civili e la riduzione delle perdite di rete di acquedotto nella cittadina di Scalea.
Questi due progetti, valutati a dati a disposizione e tenuto conto delle implicazioni della loro realizzazione sul territorio, sono stati infine scartati in favore del progetto:" PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA E DI RIFIUTI -RAGGRUPPAMENTO DI COMUNI DI SCALEA" che ha riscosso l'interesse di tutto il team.
Il logo del team nasce dall'intento di racchiudere nel disegno il nostro messaggio "Mi Rifiuto!". La dinamicità dell'immagine rappresenta l'urgenza di tutelare l'ambiente tramite la raccolta differenziata e il gioco di squadra tra i due protagonisti indica che per arrivare a questo traguardo bisogna collaborare. 
I dati e le informazioni raccolte riguardano notizie, dati statistici, fondi per il progetto e tempistiche  ricavati dai seguenti portali web:
www.opencoesione.gov.it
www.comune.scalea.co.it
www.arpacal.it
www.regione.calabria.it
www.ricicloni.it

In classe abbiamo evidenziato come una buona progettualità ha permesso di avere i finanziamenti dell'Unione Europea (euro 150.603), dal Fondo di Rotazione (euro 40.161) e da parte della Regione (euro 280.017) per un totale di euro 200.804,63. I pagamenti effettuati, in base agli ultimi dati del 31/12/2017, risultano essere stati pari fino al 100%.
Alle tecniche di ricerca utilizzate si aggiungono altri 3 metodi di ricerca aggiuntivi quali: ricerca di dati secondari (giornali, comunicati ufficiali, questionari, interviste ecc.). L'obiettivo che ci prefiggiamo infatti è quello di dialogare con le istituzioni e con tutta la comunità di Scalea per contribuire a creare processi di consapevolezza e di cittadinanza attiva. Crediamo infatti che molto possa una comunità che si interroga e dialoga alla ricerca delle risposte migliori per le esigenze del proprio territorio.