Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pubblicato il BANDO per l'edizione 2019-2020 di ASOC

02 Agosto 2019

Da oggi è online il bando MIUR per partecipare all’edizione 2019-2020 del progetto A Scuola di OpenCoesionerivolto alle scuole secondarie superiori di ogni indirizzo, che si cimenteranno in attività di monitoraggio civico sui territori a partire dai dati sui progetti finanziati con le risorse delle politiche di coesione. Accanto alle numerose collaborazioni istituzionali che rafforzano e arricchiscono il percorso didattico (dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea al Senato della Repubblica, dall’Istat al Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, oltre alle numerose partnership regionali e al supporto delle tante organizzazione e associazioni degli Amici di ASOC) con #ASOC1920 si attiva un nuovo percorso formativo per docenti organizzato in collaborazione con Istat, che si aggiunge al modulo base già sperimentato. I docenti potranno quindi ottenere l’attestazione di un totale di 25 ore optando tra:

  • A Scuola di OpenCoesione – Formazione base” con contenuti paralleli a quelli del percorso didattico rivolto agli studenti (principalmente per docenti che partecipano per la prima volta al progetto ASOC)
  • A Scuola di OpenCoesione – Cultura statistica+” con moduli di approfondimento sulla cultura statistica(principalmente per docenti che hanno già partecipato a precedenti edizioni di ASOC)

Da settembre il sito di A Scuola di OpenCoesione  si rinnoverà con una nuova veste grafica e tante importanti novità da scoprire insieme!

Per candidare una o più gruppi classe a #ASOC1920 consulta la sezione dedicata ai DOCENTI

Ecco di seguito una sintesi dei principali elementi contenuti nella Circolare MIUR e nell’allegato “Vademecum di progetto“:

COS’È ASOC 

“A Scuola di OpenCoesione” (ASOC)  nasce in accordo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) nell’ambito dell’iniziativa di open government sulle politiche di coesione OpenCoesione, coordinata dal Dipartimento per le Politiche di Coesione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il progetto “A Scuola di OpenCoesione” è finalizzato a promuovere principi di cittadinanza attiva e consapevole del proprio territorio e del ruolo dell’intervento pubblico, con l’obiettivo di sviluppare competenze digitali affinché gli studenti diventino cittadini consapevoli e attivi nella partecipazione alla vita pubblica del proprio territorio.

COSA SI IMPARA

Le classi che partecipano al progetto “A Scuola di OpenCoesione” sono impegnate nel corso dell’anno scolastico in un percorso didattico guidato dal docente referente, da un docente di supporto e da un eventuale docente di sotegno, che prevede le seguenti attività: reperimento, analisi ed elaborazione di dati; verifica della modalità di spesa dei fondi pubblici attraverso l’apprendimento di tecniche avanzate di ricerca; utilizzo di tecniche avanzate di comunicazione e storytelling; incontri e interviste con le istituzioni e i soggetti beneficiari dei finanziamenti oggetto della ricerca scelta; organizzazione di eventi per il coinvolgimento della comunità scolastica e territoriale.

Il percorso didattico è articolato in diverse tappe: 4 lezioni in classe di circa 3 ore ciascuna,  una “visita di monitoraggio civico”, l’organizzazione di almeno due eventi pubblici di disseminazione dei risultati e il coinvolgimento della comunità territoriale di riferimento. A ciò si aggiungono complessivamente circa 30 ore di lavoro autonomo durante l’intero arco del progetto. L’obiettivo è approfondire le caratteristiche socio-economiche, ambientali e/o culturali del proprio territorio a partire da uno o più interventi finanziati dalle politiche di coesione su un tema di interesse, verificando quindi come le politiche stesse intervengono per migliorare il contesto locale.

Leggi tutte le informazioni sul percorso didattico nel Vademecum di progetto, disponibile QUI.

INTEGRAZIONE NELLA DIDATTICA

Le modalità di integrazione del progetto ASOC all’interno della didattica possono essere valutate autonomamente dal singolo consiglio di classe. È ad esempio possibile attuare il percorso ASOC come contenuto didattico curricolare o extracurricolare, nonché come percorso di Alternanza Scuola Lavoro anche coinvolgendo le reti territoriali a supporto del progetto.

I docenti possono inoltre utilizzare i contenuti del percorso ASOC anche ai fini della predisposizione di progetti per la partecipazione ai bandi del PON 2014-2020 “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”.

FORMAZIONE PER I DOCENTI

A partire dall’edizione 2017-2018, il progetto “A Scuola di OpenCoesione” offre ai docenti che lo attuanol’attestazione di un percorso formativo per un totale di n. 25 ore di formazione riconosciuta, ai sensi dell’art. 1 comma 7 della Direttiva MIUR n. 170 del 21/03/2016.

Le competenze potenziali in uscita certificate per i docenti sono le seguenti: politiche di coesione, trasparenza, cittadinanza globale, cittadinanza digitale e cultura statistica.

Dall’edizione 2019-2020 si aggiunge un ulteriore modulo formativo “A Scuola di OpenCoesione – Cultura statistica+” realizzato e promosso in collaborazione con Istat e rivolto ai docenti che hanno partecipato alle precedenti edizioni di ASOC.

Entrambi i percorsi formativi sono certificabili nel curricolo di ciascun docente, tramite l’iscrizione alla piattaforma di formazione e aggiornamento S.O.F.I.A. del MIUR.

Consulta la sezione deicata alla Formazione Docenti.

RETI DI SUPPORTO

Le scuole possono usufruire a livello territoriale, come negli anni precedenti, del supporto dei Centri Europe Direct  e dei CDE (la rete territoriale dei centri di informazione e documentazione della Commissione Europea), delle Organizzazioni/Associazioni attive sul territorio sui temi delle politiche di coesione, della trasparenza o degli open data e dei referenti territoriali Istat con i quali le scuole possono scegliere di collaborare presentando una candidatura congiunta. A questo proposito, i docenti che decidono di presentare domanda di partecipazione possono indicare in fase di candidatura il centro EDIC/CDE,  l’Organizzazione/Associazione e il referente territoriale Istat scelti come supporto alle attività in classe.

Gli elenchi dei referenti territoriali Istat, dei centri EDIC/CDE aderenti all’edizione 2019-2020 e delle Organizzazioni/Associazioni “Amici di ASOC”  saranno presto disponibili sul sito www.ascuoladiopencoesione.it, le realtà che hanno partecipato alle edizioni precedenti sono disponibili QUI.

COLLABORAZIONI REGIONALI

Oltre all’impegno rafforzato delle Regioni Calabria, Campania, Sardegna e Sicilia, sono in fase di perfezionamento analoghi accordi con altre Regioni ai fini di ampliare ulteriormente la partecipazione delle classi appartenenti agli istituti scolastici ai territori di riferimento aventi i requisiti tecnologici richiesti.

VALUTAZIONE DELLE RICERCHE E PREMI

Le ricerche realizzate dai gruppi-classe nel corso dell’anno scolastico sono oggetto di valutazione da parte di una commissione di giurati appositamente costituita e coadiuvata dal team di progetto. Il processo di valutazione prevede l’assegnazione di punteggi quantitativi e quali- quantitativi per definire graduatorie di merito rispetto a molteplici criteri legati alla qualità dei prodotti di analisi e comunicazione realizzati, alla dimensione delle sfide raccolte e al rispetto delle regole di condotta durante il percorso ASOC.

premi messi a disposizione dai partner istituzionali per le scuole che realizzeranno i migliori lavori sono: un viaggio di istruzione di due giorni a Bruxelles presso le istituzioni europee, finanziato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea; una visita guidata nella sede istituzionale del Senato della Repubblica a Roma, con possibilità di assistere a una seduta dell’Assemblea e partecipare a un approfondimento sull’utilizzo dello strumento regolamentare dell’indagine conoscitiva, grazie a uno specifico accordo con gli Uffici del Senato della Repubblica, visite-premio presso le istituzioni europee a Bruxelles realizzate nell’ambito della sperimentazione internazionale del progetto sostenuta dalla DG Regio della Commissione Europea.

Ulteriori premi possono essere offerti dalle Regioni partner del progetto alle scuole ricadenti sui propri territori che si distinguono nel percorso didattico. Altri premi e riconoscimenti potranno rendersi disponibili successivamente all’avvio della presente edizione del progetto ASOC, e verranno comunicati sul sito www.ascuoladiopencoesione.gov.it.

Per le reti territoriali che si distinguono nel supporto alle scuole partecipanti al progetto vengono messi a disposizione premi specifici, che potranno riguardare la partecipazione a eventi o corsi di formazione legati alle tematiche di ASOC o la fornitura di libri, abbonamenti a riviste specialistiche o dotazioni tecnologiche.

MODALITA’ DI ADESIONE E SCADENZA

Per la presentazione delle domande di partecipazione al progetto “A Scuola di OpenCoesione” per l’anno scolastico 2019-2020 i docenti devono inviare la propria candidatura utilizzando l’apposito form online disponibile sul sito www.ascuoladiopencoesione.it, previa registrazione da parte dei docenti come utenti del sito.
Tutte le informazioni necessarie per candidarsi alla settima edizione di A Scuola di OpenCoesione sono disponibili QUI.

Le candidature dovranno essere compilate entro e non oltre le ore 18:00 di lunedì 21 ottobre 2019

LINK AGLI ALLEGATI

Circolare MIUR

Vademecum di progetto

Facsimile di candidatura

 

 

*Copyright immagine slider news e news di Designed by makyzz / Freepik