Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

ASOC progetto sostenibile


Nell'edizione 2019 - 2020 è stata siglata una nuova partnership sperimentale in ambito eco-sostenibile con AzzeroCO2, organizzazione che si occupa di sostenibilità e ambiente. L'annuncio della collaborazione è stato comunicato con una specifica Data Card pubblicata in occasione della Giornata nazionale dell’albero 2019.

Le scuole partecipanti ad ASOC1920 (e il team centrale ASOC) sono state supportate nella valutazione delle emissioni di CO2 generate nel corso dell’anno, con la compensazione delle emissioni associate all’evento finale ASOC.
Le modalità di adesione all’iniziativa da parte delle scuole sono state comunicate in un apposito webinar online, durante il quale i referenti di AzzeroCO2 hanno fornito tutte le informazioni utili alla compilazione della checklist richiesta per analizzare le emissioni associate al lavoro progettuale e agli eventi della Settimana dell'Amministrazione Aperta 2020 (SAA2020) organizzati sui territori di riferimento. 

A causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19, le scuole di ASOC hanno sospeso tutte le attività extra-scolastiche, comprese quelle promosse nell'ambito del percorso didattico.
Con l'annullamento della SAA2020 e l'impossibilità di valutare le emissioni prodotte dai team ASOC1920, AzzeroCO2 ha calcolato esclusivamente le emissioni prodotte nell'ambito dell'evento finale online ASOC1920 AWARDS dello scorso 10 giugno.
Iniziativa che ha coinvolto le classi più meritevoli, i partner di progetto e numerosi referenti istituzionali.

Il 16 febbraio del 2005 entrò in vigore il Protocollo di Kyoto, il primo accordo globale per contrastare il cambiamento climatico. Era stato pubblicato nel dicembre del 1997, nell’ambito della terza riunione della Conferenza delle parti sul clima delle Nazioni Unite (UNFCCC) e fu operativo dopo esser stato sottoscritto da 55 Paesi. 
In occasione dell’anniversario, OpenCoesione pubblica una Data Card che valorizza il risultato della compensazione effettuata da AzzeroCO2 sui numeri registrati nell'ambito degli ASOC AWARDS:
le emissioni di CO2 generate dalla giornata sono pari a 0,5 tonnellate. ASOC ha scelto di compensare tali emissioni acquistando 1 credito dal progetto di produzione di energia rinnovabile da biomassa per teleriscaldamento in Valtellina.

Consulta il Report di analisi delle emissioni associate all'evento finale di ASOC1920 e l'Attestato di compensazione


 

 


Qui di seguito è possibile consultare un agile Vademecum predisposto da AzzeroCO2 per rendere la propria scuola più sostenibile, rivolto a insegnanti, persona ATA, allievi e genitori.
Il Vademecum illustra le buone pratiche da seguire all’interno di tre ambiti principali: l’energia, i materiali e i rifiuti, la mobilità.

Energia:

  • Spegnere tutti gli apparecchi in caso di non utilizzo o pause prolungate

  • Installare segna passo nei corridoi, nei bagni e negli ambienti meno utilizzati

  • Installare sistemi di spegnimento automatico di tutti i punti luce a mezzanotte

  • Utilizzare gli apparecchi luminosi correttamente: i nuovi impianti consentono di regolare l’intensità luminosa adeguandola alle condizioni di luce esterna

  • Per quanto possibile, evitare di stampare o comunque cercare di farlo in un’unica sessione, evitando che la fotocopiatrice debba riscaldarsi più volte

  • Valorizzare pienamente la luce naturale

  • I PC devono essere dotati di sistemi “wake on lan” per lo spegnimento automatico

Materiali e rifiuti:

  • Diminuire il consumo di carta, ove possibile e prediligere carta riciclata non sbiancata

  • Incentivare il riuso e recupero dei materiali per abbattere la quantità di rifiuti prodotti

  • Incentivare la raccolta differenziata per i rifiuti residui. Inserire i contenitori multipli in ogni stanza e provvedere a un punto raccolta per il materiale organico

  • Installare boccioni per l’erogazione dell’acqua potabile al fine di evitare lo smaltimento delle bottiglie in PET

  • Fare attenzione all’etichetta energetica dei prodotti in fase di acquisto e prediligere prodotti con minima quantità di imballaggio

  • Richiedere a chi fa la pulizia e la detersione dei locali scolastici di preferire l’utilizzo di detersivi ecologici che hanno come caratteristica quella di essere formulati con ingredienti derivati da materie prime di origine vegetale o minerale

Mobilità:

  • Incentivare l’uso di mezzi di trasporto più sostenibili, eventualmente agevolando studenti e insegnanti nell’utilizzo di strumenti di mobilità condivisa come il car pooling, anche con l’ausilio di app

  • Premiare gli studenti e gli insegnanti che usano i mezzi pubblici, regalando uno sconto sull’abbonamento mensile

  • Nominare un Referente Mobilità per ogni plesso che faccia da collegamento tra enti e persone per aiutarle nel realizzare al meglio gli spostamenti