Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Il perché della nostra scelta

Siamo gli alunni della 3^F dell’istituto G.A Pischedda indirizzo A.F.M, nel mese di novembre e inizio dicembre insieme al professore di diritto ed economia politica abbiamo aderito ad un progetto a noi nuovo: A SCUOLA DI OPENCOESIONE.

E’ un percorso basato sulla ricerca di dati, sulla loro analisi e sul loro studio, al fine di scoprire come vengono spesi i fondi pubblici sul territorio.

All’interno della classe abbiamo parlato delle politiche di coesione nazionali ed europee scoprendo quanto si può essere solidali.

Navigando sul portale di opencoesione, utilizzando parole chiave e filtri e facendo numerose ricerche,abbiamo trovato molte informazioni sui finanziamenti destinati ai vari comuni.

Dopo una spiegazione sull’attività per capire gli obbiettivi di questo progetto,tutta la classe insieme al professore abbiamo deciso di interessarci agli stanziamenti utilizzati per l’efficientamento della rete idrica bosana.

Essendo un lavoro che richiede tempo,impegno,e collaborazione abbiamo diviso i compiti a gruppi di 4.

La ricerca dei dati avviene in parte su internet e in parte attraverso contatti diretti con l’amministrazione comunale di Bosa. I dati ricercati verranno scaricati e gestiti dai social media manager e dal coder e successivamente caricati sul drive.

 

I RUOLI SONO SUDDIVISI IN BASE ALLE NOSTRE ABILITA’:

  • Project manager: Beatrice Pulina
  • Social media manager: Alessia Tilocca , Cristian Ruggiu
  • Blogger: Beatrice Nuvoli
  • Designer: Luca Pischedda, Enrico Pinna
  • Storyteller: Mario Pische
  • Coder: Alessandra Carta , Mattia Arzu
  • Analista: Eleonora Mercenaro
  • Head of Research: Paolo Lugas, Mario Ferrai, Francesco Arzu

 

  1. Ci siamo interessati a questo progetto per sapere qualcosa di più sul funzionamento della rete idrica del territorio e sui lavori previsti per il suo efficientamento.
  2. Abbiamo deciso di dare al team il nome “ABBANUDDA” in riferimento al fatto che il problema dell’acqua è, nell’area del comune, piuttosto sentito. Infatti Abbanudda è un gioco di parole, abba che in sardo significa “acqua” e nudda che significa “niente” e/o “nulla”.

Link del nostro sito: https://abbanudda.wixsite.com/bosa