Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
N.ext to the end
Immagine ASOC Wall: 
Pitch 1: 

Il progetto scelto è la riqualificazione dell’area dell’ex artiglieria da trasformare in campus universitario circondato da aree verdi e strutture sportive. Abbiamo scelto  questo progetto perché siamo coscienti dell’assenza di spazi dedicati agli studenti che viaggiano ogni giorno e la costruzione di aree verdi e di strutture sportive attrarrebbe gran parte della popolazione nuorese.  I lavori dovrebbero iniziare il 06/03/2022 e dovrebbero terminare il 23/01/2024. L’Europa, tramite il progetto “Piano delle Periferie” ha stanziato 7.550.000,00 € per  la restaurazione di una parte dell’artiglieria di 7000 mq. L’obbiettivo della ricerca è capire come saranno effettuati i lavori, se ci saranno ritardi, chi parteciperà al bando di realizzazione e intervistare le personalità coinvolte in esso.

Pitch 2: 

Dalle nostre interviste al sindaco Andrea Soddu e all’ingegnere Francesco Licheri è emerso che la gara di partecipazione è già partita e hanno partecipato 12 imprese nazionali progettuali. Il progetto si trova a uno stato di progettazione preliminare. Entrambi sono ottimisti circa i suoi tempi di realizzazione. Inoltre Paolo Misso (Istat Sardegna) ci ha consigliato di fare un’analisi di contesto sul progetto che stiamo analizzando. Abbiamo appreso anche che 30 000 ettari sardi sono occupati dalle milizie e la popolazione richiede la restituzione delle aree inutilizzate. Abbiamo creato un questionario che si è diffuso sul web per sapere cosa conoscono i nuoresi dell’artiglieria. Le risposte sono state 612 e l’11% degli intervistati non era a conoscenza del progetto legato ad essa.

Pitch 3: 

La nostra proposta per continuare a monitorare il nostro progetto è quella di informare regolarmente la popolazione nuorese, tramite un sito web o con i social network, sui lavori che verranno effettuati affinché tutti coloro che sono interessati al progetto ne siano informati adeguatamente. Inoltre vorremmo organizzare delle conferenze nelle scuole sarde presentando la nostra ricerca e il progetto sul “Piano delle Periferie” per informare la popolazione sarda dell’importanza e del ruolo che potrebbero ricoprire molte aree inutilizzate.