Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
2020: un nuovo futuro per Erice
Pitch 1: 

Il team Nova Eryx si è occupato del restauro del complesso San Carlo e dell'ex hotel Igea di Erice. 

Il progetto di riqualificazione, nel tentativo di ripopolare il borgo medievale, prevede la destinazione dell'ex convento San Carlo ad alloggi per studenti e a spazi destinati all'arte e alla cultura e dell'ex hotel Igea quale residenza per giovani coppie a basso canone d’affitto.

Dall'iniziale ricerca abbiamo trovato diverse informazioni sul web. La data di inizio lavori è stata il 12/04/2012, come previsto, tuttavia, essi si interruppero, per cause che allora ignoravamo, ripresero nel 2017 e si sarebbero dovuti concludere entro il 2019. Al fine di scoprire il perché dell'arresto dei lavori e quando ne sarà prevista la fine, siamo subito entrati in contatto con l'amministrazione comunale.

Pitch 2: 

La visita al sito monitorato ci ha permesso di arricchire le nostre conoscenze e di constatare l’andamento dei lavori di ristrutturazione. Contestualmente abbiamo intervistato il sindaco e l’amministrazione da cui abbiamo ricevuto parecchie informazioni e abbiamo così saputo che nel 2017 l’impresa appaltatrice ha dovuto sospendere i lavori su disposizione giudiziaria, perché coinvolta in un caso di mafia al 70% dell’avanzamento. Allora il contratto è stato rescisso dalla stazione appaltante e, dopo l’approvazione di varianti, nel 2019 è stata affidata tramite bando a una nuova impresa che ha accettato di svolgere i lavori allo stesso prezzo. Si sono persi così due anni di lavori, con un deterioramento delle strutture. I lavori si dovrebbero concludere entro il mese di agosto 2020.

Pitch 3: 

Questo piacevole e costruttivo impegno ci ha permesso di arricchire le nostre conoscenze in ambiti finora sconosciuti, di rapportarci, con una nuova visione e una maggiore consapevolezza, col nostro bellissimo territorio e di prendercene cura.

L’idea di concorrere in qualche modo con la nostra inchiesta al rilancio dell’attuazione del progetto ci ha talmente coinvolto che, nonostante il duro periodo della pandemia, abbiamo voluto con pervicacia portare a termine il nostro seppur piccolo contributo. 

Restano in tutti noi la tangibile speranza di vedere presto concretizzato e finalmente fruibile dalla collettività questo piccolo grande sogno, con la soddisfazione di averne fatto, in qualche modo, parte e l’impegno a ritornare nel nuovo anno scolastico a verificarne l’effettiva funzionalità.

Immagine ASOC Wall: