Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
Ripariamoci dal rischio frane e.... scrolliamoci di dosso le ragnatele della burocrazia !!
Immagine ASOC Wall: 
Pitch 1: 

La Calabria è a forte rischio idrogeologico. Perciò abbiamo scelto di monitorare il progetto di Є1.500.000 finanziato per il 91% dal Fondo Sviluppo e Coesione 2007-13 finalizzato alla ricostruzione della S.P.94 di San Vincenzo La Costa in provincia di Cosenza, franata nel 2008 isolando di fatto gli abitanti per ben 10 anni. Complicata la ricerca della verità, dopo interviste a Provincia, Regione, ISTAT, consultazioni di giornali e Tv, finalmente ne veniamo a capo: anche noi imbrigliati nelle maglie della Burocrazia. Solo nel 2010 si riconosce l’urgenza dell’intervento di ripristino, nel 2012 inizia il procedimento amministrativo, nel 2015 si appaltano i lavori e finalmente nel 2018 s’inaugura!

Asoc- Wall https://read.bookcreator.com/ZGVBVvStHcgSJfm9t9miBq3jGcF2/0Ms8VZi8QAaNPm...

Pitch 2: 

La frana avvenne per la sovrappressione interstiziale causata dall’innalzamento della falda acquifera, dovuta all’aumento dell'intensità delle piogge degli ultimi anni. Per limitare l’innalzamento della falda, sono stati realizzati dreni sub orizzontali che captano l’acqua, convogliandola in fossi naturali. I lavori includono la realizzazione di opere in c.a. per il ripristino della S.P. 94. L’ing. Le Piane della Provincia ha precisato che, l’intervento è riferito ad un’area limitata di una frana di più ampie dimensioni e che richiede, per una mitigazione complessiva del dissesto idrogeologico, ulteriori opere. Attraverso i canali di comunicazione, quotidiani online e incontri sulla piattaforma Meet abbiamo sensibilizzato la comunità sul problema del dissesto e sull’eccesso di burocrazia.

 

Pitch 3: 

Il Decreto Proteggi Italia, illustratoci da Michele Folino Gallo Responsabile Rischi ed Emergenza della Protezione Civile, prevede di ridurre il rischio idrogeologico attraverso interventi di emergenza ma anche di manutenzione e prevenzione. Monitoreremo, con sopralluoghi e incontri con le autorità, finita l'emergenza Covid,che la frana in quiescienza di San Vincenzo La Costa sia attenzionata, attingendo dai 4 miliardi di euro destinati alla prevenzione. Il territorio non si sfrutta, ma si rispetta per una convivenza civile, dove gli attori sono tutti i cittadini che rivestono un ruolo attivo nel sistema di protezione civile. L’emergenza è sempre una sconfitta del sistema: non più muri che tengono le montagne, ma prevenzione e manutenzione e soprattutto in futuro scelte più sostenibili.