Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Raccontare la ricerca

Siamo il “Central park team” formato da 14 alunni della classe 4ASIA (sistemi informatici aziendali) dell’istituto d’Istruzione Superiore “DE Titta-Fermi” di Lanciano (CH).  

La professoressa Anna Vedilei dall’inizio dell’anno scolastico ci ha illustrato il progetto ASOC e noi ne siamo rimasti affascinati e per questo abbiamo deciso di aderire al progetto. 

 Per noi esso non ha solo rappresentato  un semplice progetto ma  un lavoro in cui, collaborando in gruppi da tre, ognuno con i propri compiti , potesse realizzare quello spirito di squadra necessario per ottenere l’obiettivo proposto.  

Nel nostro caso il progetto prevede la costruzione del Central Park (da dove anche è nato il nome del nostro team).  

 

La Giunta Pupillo ha approvato progetto definitivo/esecutivo per la realizzazione dell’intervento di riqualificazione del Parco pubblico “Villa delle Rose”, finanziato con 1 milione di euro con fondi Masterplan per l’Abruzzo – Patti per il Sud e denominato “Central Park Lanciano Pino Valente”. 

 

Il progetto prevede la realizzazione di una pista ciclabile di 600 metri a doppio senso e di un percorso pedonale all’interno dell’anello ex ippodromo con una pavimentazione in conglomerato neutro tipo Ecopav, una resina speciale. L’intenzione è quella di collegare, con un successivo intervento, la pista ciclabile del parco a quella di via del Mare attraverso viale delle Rimembranze.  

Il progetto prevede inoltre la connessione della zona dell’ex Ippodromo con il quartiere “Fiera” attraverso il potenziamento dell’asse portante costituito da Corso Trento e Trieste, oggetto di un’imponente riqualificazione urbanistica attraverso i lavori della nuova pavimentazione (1.3 milioni di euro) ancora in corso. 

 Il prolungamento del Corso per 160 metri, previsto nello spazio in cui attualmente insiste il campo di calcio in erba sintetica che sarà smantellato, andrà a collegare e rendere fruibile un’area che diventerà una nuova piazza non pavimentata da 5.500 mq che ha i requisiti e la forma di una cavea, destinata anche ad ospitare spettacoli e manifestazioni all’aperto di grande impatto. 

 Alla gradinata rinnovata di recente che si trova di fronte quest’area, verranno aggiunti tre livelli di gradini per aumentare lo spazio a disposizione e annullare la separazione della cavea con la gradinata.  

 Sono previsti interventi di demolizione e messa in sicurezza dell’area, con l’abbattimento dei vecchi box per cavalli e delle tre casette nell’area della gradinata e la bonifica delle coperture in amianto, nonché la rimozione di tutte le recinzioni ed opere in ferro. Il campo di calcio verrà rimosso, così come gli impianti di illuminazione sia del campo che dell’ex ippodromo. 

 Sarà rinnovata completamente l’impianto elettrico e l’illuminazione dell’intero parco, che vedrà aumentare i punti luce con l’illuminazione dell’intero percorso ciclopedonale e del prolungamento del Corso; 

 inoltre, verranno realizzati impianti di audio diffusione e video sorveglianza. La spesa preventivata dal progetto è pari 879.164 euro; le somme a disposizione dell’Amministrazione per le spese tecniche e iva sono pari a 114.240; l’importo per i piani di sicurezza è di 6.595 euro per un totale di 1.000.000 di euro finanziato dalla Regione Abruzzo attraverso il Masterplan