Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Report

Nell’incontro di martedì 17 novembre 2020, la classe IIIA Liceo Classico Europeo a.s. 2020\2021 ha dialogato con la professoressa Migliore, insegnante di discipline Giuridico-Economiche, riguardo al progetto di OpenCoesione e riguardo ai primi quattro step situati nella “lezione 1” di “didattica”. Nell’incontro di mercoledì 18 novembre il professore Gaglione, insegnante le discipline di Storia e Filosofia, ci ha illustrato una panoramica generale sul progetto di OpenCoesione;  abbiamo ricercato i progetti in corso situati nel comune di Maddaloni. Durante la lezione abbiamo optato per suddividere la classe in diversi sottogruppi, così da ottimizzare il tempo. Dopo aver esaminato i vari progetti, la classe, guidata dal docente e confrontandosi sulle varie potenzialità dei progetti, ha selezionato la lista dei progetti proposti. Dopo le votazioni tra i progetti: 

-cultura e turismo: “museo archeologico dell’antica Calatia- casino dei duchi Carafa- Caserta- restauro, tutela, valorizzazione e gestione”;

-infanzia e anziani: “sostegno all’adesione per strutture\ servizi a titolarità pubblica del’ambito di C02 comune di Maddaloni” ;

- ambiente: “monitoraggio e ubicazione aree di smaltimento abusivo- interventi di riqualificazione ambientale e progetto di impianto di videosorveglianza- comune di Caserta e di Maddaloni”;

il progetto che ha ricevuto più voti è stato l’ultimo citato. Dopo la scelta del progetto e la spiegazione dei ruoli ogni alunno\a ha scelto di ricoprire un ruolo che rispecchiasse maggiormente le sue inclinazioni e la sua personalità, con le rispettive rensponsabilità. Abbiamo scelto di monitorare il progetto “MONITORAGGIO E UBICAZIONE AREE DI SMALTIMENTO ABUSIVO - INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE E PROGETTO DI IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA - COMUNI DI CASERTA E MADDALONI” nominato in precedenza perché riteniamo che il tema del controllo e della tutela dell'ambiente sia di fondamentale importanza  e che interessi in primo luogo il nostro territorio; è inoltre una problematica su cui è opportuno la sensibilità cittadina.  Il nostro obiettivo è capire quali siano state le problematiche per le quali il progetto è ancora  in corso, e perchè non è ancora terminato, anche se il termine previsto era fissato per marzo 2018, secondo i dati pubblicati sul sito di Opencoesione  (aggiornati al 31/08/2020) e il motivo per il quale non siano ancora stati effettuati pagamenti fino ad oggi. Ci informeremo e ci interesseremo per apprendere le dinamiche il funzionamento del progetto.

In seguito elencheremo gli obiettivi del progetto scelto:

-OBIETTIVO GENERALE QSN: Garantire le condizioni di sostenibilità ambientale dello sviluppo e livelli adeguati di servizi ambientali per la popolazione e le imprese

-OBIETTIVO SPECIFICO QSN: Accrescere la capacità di offerta, qualità e efficienza del servizio di gestione dei rifiuti, rafforzando le filiere produttive a esso collegate e recuperare alle opportunità di sviluppo sostenibile i siti contaminati, anche a tutela della salute pubblica.

Sono stati creati dai social media manager un profilo di Instagram e un account Twitter e Facebook denominati “smaltydream”, nella biografia dei quali è stata inserita una breve descrizione. Abbiamo optato per il nome “smaltydream” per sottolineare il nostro sogno riguardante lo smaltimento legale; “smalty” è una forma che secondo noi è più simpatica di “smaltimento”. L’idea di scriverlo in inglese nasce dalla nostra passione per le lingue. L’alunna Santangelo Antonia ha creato un drive, invitando tutti; in questo spazio virtuale andranno poste informazioni, dati e altro utile per la ricerca; funzione anche del Padlet creato dall’alunno Balbi Gian Paolo. Per la foto profilo, ovvero l’immagine da utilizzare per rappresentarci, abbiamo optato per un insieme di foto, assemblate dai social media manager. I designer, confrontandosi con noi, hanno ideato e creato il logo. Quest’ultimo rappresenta il nostro “STOP” allo samltimento illegale dei rifiuti delle industrie e alle minacce per l’ecosistema. Inoltre gli analisti e i coder hanno ricercato dei dati riguardanti il progetto:  Costo pubblico: € 340.418,19

Pagamenti effettuati: € 0,00

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione: 340.418

Stato di avanzamento del progetto:

Inizio previsto: 16/09/2016 

Inizio effettivo: 06/11/2017

Fine prevista: 18/03/2018

Fine effettiva: non disponibile

Natura:

Infrastrutture: realizzazione nuova

Tema Ambiente: prevenzione e controllo integrati dell’inquinamento 

Territorio: Caserta, Maddaloni

Soggetti:

Programmatore: regione Campania 

Attuatore: comune di Caserta

Beneficiario: comune di Caserta 

Realizzatore: KIQUAL S.R.L;I.T.S. INNOVAZIONI TECNOLOGICHE E SICUREZZA S.R.L.

Priorità QSN:

Energia e ambiente: uso sostenibile e efficiente delle risorse per lo sviluppo

Obiettivo generale QSN: Garantire le condizioni di sostenibilità ambientale dello sviluppo e livelli adeguati di servizi ambientali per la popolazione e le imprese

Obiettivo specifico QSN: Accrescere la capacità di offerta, qualità e efficienza del servizio di gestione dei rifiuti, rafforzando le filiere produttive a esso collegate e recuperare alle opportunità di sviluppo sostenibile i siti contaminati, anche a tutela della salute pubblica

Ambito di programmazione:

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007-2013: Fondo per lo Sviluppo e la Coesione relativo alla programmazione 2007-2013

Programma: Programma regionale di attuazione (PRA) FSC CAMPANIA

Linea: Azione gestoria del ciclo dei rifiuti

Azione: Misure per l'attuazione del Protocollo d'Intesa per la prevenzione dei rifiuti tossici nella Terra dei Fuochi

 

Progetti sul territorio:

realizzazione impianto di trattamento della frazione organica da raccolta differenziata (€ 26.500.000)

ex sin ldfaa -sito denominato 'cava monti' - messa in sicurezza permanente (€ 14.982.265)

terra dei fuochi - prevenzione ed intervento sui roghi tossici (€14.592.000)

programma di risanamento ambientale e funzionale del sistema fognario​ (€ 13.196.273)

completamento e razionalizzazione del sistema fognario del territorio comunale (€ 6.148.179)

Stessa natura dell'investimento

miglioramenti infrastrutturali e tecnologici su rete ten in campania: nodi di napoli, caserta e salerno e tratte afferenti (€ 36.220.991)

realizzazione impianto di trattamento della frazione organica da raccolta differenziata(€ 26.500.000)

banda ultralarga nelle aree bianche del territorio della regione campania con fondi pon​(€ 16.452.923)

scuola internazionale di alta formazione per il contrasto al crimine organizzato (fesr e fse)​(€ 15.336.362)

connessione stradale da/per stazione caserta est sistema ferrovia. metropolitano​(€ 14.186.500)

 

Il 30\11\2020 alle 18:00 la classe è stata in videoconferenza tramite la piattaforma Google Meet con il professore Cristillo, docente di Lettere Classiche del Liceo, referente del PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento); il quale ci ha illustrato le conferenze soggette alla nostra partecipazione. Il docente ha generato il corso sulla piattaforma Google Classroom, invitandoci ad accedere. 

Il giorno 02\12\2020 dalle ore 10:30 abbiamo partecipato alla conferenza “Un’intervista per capire” con l’avvocato V. Girfatti, coordinatore di EDIC Caserta e il docente M. Cappello dell’Università degli Studi di Roma Tre, esperto di Fondi Comunitari. Hanno presentato le politiche di coesione dell’Unione Europea 2021\2027 e di Next Generation EU, tramite un PowerPoint. 

Il giorno 04\12\2020 dalle ore 9:00 abbiamo partecipato alla conferenza in cui si è discusso dell’ecomafia e della tutela dell’ambiente; con la piattaforma Microsoft Teams. Il professor Alberto Virgilio ha conversato con la dott.ssa Egle Pilla, giudice per le indagini preleminari presso il Tribunale di Napoli. La dottoressa ha ribadito il concetto dell’illegalità delle ecomafie derivate dalle condotte illecite della criminalità organizzata, le quali hanno recano all’ambiente. Infine i relatori ci hanno invitati a porre domande inerenti alla conferenza.