Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

https://twitter.com/castrumsinus?s=11

Motivazioni e obiettivi

 

La scelta di monitorare il progetto di riqualificazione del Castello Ursino è scaturita da un dibattito che il nostro team ha svolto in videolezione su Google Meet, in cui alcuni di noi avevano proposto, in alternativa, di seguire un progetto, già concluso, dell’Ispettorato Dipartimentale delle Foreste, riguardante la difesa attiva dell’ambiente dagli incendi boschivi e di vegetazione. Entrambi i progetti, per motivazioni diverse, meritavano attenzione, perchè sia l’ambiente sia il patrimonio culturale sono fondamentali per lo sviluppo della nostra regione, la Sicilia, ma la scelta del nostro team si è orientata verso un progetto ancora incompiuto che, almeno dalla descrizione, dovrebbe riqualificare uno dei più importanti monumenti culturali di Catania e di tutta la Sicilia.

L’interesse per la cultura ed il turismo, che è proprio anche del nostro corso di studi, ci ha spinto a fare questa scelta. Il Castello Ursino, infatti, è una delle tappe fondamentali di ogni percorso turistico, storico, culturale della nostra Catania. 

Infatti il maestoso castello Ursino, simbolo di Catania, ha sicuramente un po’ di storia da raccontarci.

Ci siamo così messi a lavoro per esaminare dati e informazioni dal sito di Opencoesione ma anche da altri portali Istituzionali ( come quello del Comune di Catania). Ci sono stati utili documenti, ricerche e giornali on line.

 

Dati ed informazioni trovate

 

Dato il difficile periodo che stiamo vivendo abbiamo potuto fare le nostre ricerche esclusivamente sul web: abbiamo esaminato mappe della città, sia storiche che attuali, per leggere meglio il territorio; abbiamo letto ricerche accademiche e blog per l’approfondimento di dati difficilmente reperibili in documenti ufficiali. Abbiamo avuto modo di leggere le descrizioni delle sale del Castello, delle interviste riguardanti lo stesso e le mostre che spesso vengono organizzate all’interno del Museo. 

Esaminando i dati sulla crescita del numero di visite al castello  e nei luoghi di attrazione che ricevono sostegno abbiamo visto come la valorizzazione del patrimonio culturale sembra dare i suoi frutti. Inoltre abbiamo riscontrato che l’importo dei lavori di € 6.195.000,00 è stato speso solo in parte. I pagamenti effettuati infatti sono stati: € 264.038,84.

 

Prossimi passi

Innanzitutto vogliamo constatare cosa è stato finora praticamente realizzato e cosa ci possiamo aspettare nell’immediato futuro, possibilmente concretizzando ciò che sarà realizzato entro la chiusura dell’anno scolastico.

Molto interessante sarebbe conoscere i professionisti coinvolti nella progettazione e porre domande sull’iter da seguire. 

Ci piacerebbe conoscere il dettaglio della riqualificazione, in particolare la necessità di dividere in sezioni il piano di finanziamento.

Ci chiediamo se è stato effettuato uno studio della proiezione delle ricadute della riqualificazione del castello nel mercato turistico e se sono già previste delle operazioni di marketing per la valorizzazione dello stesso.

Sicuramente ci faremo consigliare dai nostri partner, cioè l’Università degli Studi di Catania, il Presidio partecipativo del  Patto per il Simeto. Abbiamo già iniziato la relativa corrispondenza.

 

https://www.comune.catania.it/la-citta/culture/monumenti-e-siti-archeologici/musei/museo-civico-castello-ursino/ 

https://www.facebook.com/MuseoCivicoCastelloUrsino/