Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Articolo di Data Journalism

I numeri della ricerca

Con Decreto Direttoriale n. 254/Ric. del 18 maggio 2011 il MIUR ha dato avvio alla realizzazione di progetti di potenziamento strutturale ed infrastrutturale delle Università e degli Enti Pubblici di Ricerca nelle Regioni della Convergenza (Puglia, Sicilia, Calabria e Campania). L'obiettivo del MIUR è stato quello di favorire la crescita del sistema della ricerca pubblica e rendere competitivi i soggetti coinvolti sia a livello nazionale e internazionale. Dunque il MIUR ha invitato Università, Enti Pubblici di ricerca a proporre progetti di potenziamento strutturale. Alla scadenza dei termini sono pervenuti 83 progetti per un importo complessivo pari a 2.600 milioni di euro.

I progetti ammessi a finanziamento sono stati 46 per un costo totale complessivo di € 634.037.200,00. Costo ammesso € 634.037.200,09 Impegno totale € 634.037.200,09 Tipologia soggetti coinvolti: Università, 42; Enti pubblici di Ricerca, 17; Organismi di Ricerca, 20.

Il nostro progetto ha visto come soggetti proponenti : la Fondazione IOM, l'Istituto Ortopedico Rizzoli, la Sapienza Università di Roma. Le infrastrutture e le strumentazioni richieste dei tre enti sono state pensate per creare una piattaforma tecnologica integrata nel settore della teranostica e della medicina personalizzata. Durante il proseguimento di questo percorso abbiamo ampliato le nostre conoscenze in questo campo grazie ad un'accurata ricerca di dati. Infatti all'inizio di questo secondo step abbiamo messo tutto il nostro impegno per trovare quei dati che rappresentassero al meglio il nostro progetto.

Prima di arrivare allo studio dettagliato dei dati, abbiamo preso in considerazione: il sito del Programma Operativo Nazionale '' Ricerca e Competitività'' 2007-2013, OPEN COESIONE e ISTAT i quali ci hanno fornito delle indicazioni, che ci hanno aiutato a svolgere la nostra ricerca in modo più efficiente. Il nostro scopo è stato quello di individuare i vari finanziamenti che hanno permesso l'attuazione del progetto: Vi è il fondo ‘’Sviluppo e Coesione'' , Fondi Strutturali,( risorse UE e Cofinanziamento nazionale).

Successivamente, ci siamo interessati alle spese effettuate per ReS intra muros riguardanti il settore ricerca e sviluppo in tutta Italia, che comprende, istituzioni pubbliche, istituzioni private no-profit, imprese e università, nel corso degli anni 2012-2017 per capire l’andamento del progetto:

Anno 2012:le spese totali ammontano a 20,5 miliardi e 1,27℅ di Pil;

Anno 2013: le spese totali ammontano a 21 miliardi e 1,31℅ di Pil;

Anno 2014: le spese totali ammontano a 22,3 miliardi e 1,38℅ di Pil;

Anno 2015: le spese diminuiscono progressivamente a 22.156 e 1,34℅ di Pil

Anno 2016: le spese totali ammontano a 23,2 miliardi e 1,36% di Pil;

Anno 2017 : le spese totali ammontano cioè 23,8 miliardi e 1,38℅ di Pil.

Una volta analizzati questi dati, abbiamo visto, per quanto riguarda il costo pubblico che l'UE rappresenta il 75.00℅ dei costi pubblici; il 25℅ rimanente rappresenta il fondo di rotazione. In totale i pagamenti effettuati sono € 3.476.196,00 e il costo pubblico è di € 3.862.440,00. Lo stato di avanzamento del progetto è ancora in corso, iniziato nel 01/01/2012 e la fine prevista il 31/07/2015.

Il passo successivo sarà quello di organizzare una tavola rotonda con i soggetti proponenti del progetto per verificare se gli obiettivi sono stati penamente raggiunti.