Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
Binari utili?
Pitch 1: 

Parte 1 Descrizione progetto scelto e motivazione

Il progetto da noi adottato Potenziamento Tecnologico del Nodo di Napoli è stato scelto  soprattutto per la  enorme importanza che rivestono le infrastrutture nella moderna realtà , Il progetto coinvolge 11 territori e il costo pubblico previsto  di € 55.004.443,00, i pagamenti effettuati € 44.812.634,78. Lo scopo  che ci siamo posti è stato quello  di monitorare il progetto, verificare la corretta gestione dei Fondi impiegati e analizzarne gli eventuali benefici garantendo la realizzazione di un’opera coinvolgente le comunità interessata e rispettosa dell’ambiente

Pitch 2: 

Parte 2 Descrizione fasi significative della ricerca

A causa della pandemia  non è stato possibile effettuare la visita di monitoraggio civico per cui siamo stati costretti ad esaminare , mediante i tratti salienti del progetto e siamo risaliti alla documentazione del Ministero dell’Ambiente del dicembre 2020  che mostra la scarsa partecipazione ex L.50 del 2016  delle comunità  interessate e alcune informazioni di monitoraggio ambientale  sono risultate non acquisite da RFI nella relativa attività di accertamento. A questo punto abbiamo cercato indizi e  riscontri, ma con notevole difficoltà. Le informazioni assunte, ma non confermate, abbiamo invano cercato di trovarne riscontro  dal MIT e da RFI S.PA. Abbiamo contattato la dott. ssa Daneo del MIT  quale strumento  di collegamento con l’Autorità di gestione  e quella esecutiva,ma è stato difficile,ripetiamo, reperire altri dati oppure smentite in quanto la maggior parte dei soggetti interessati  era  ed è  in smart working.

Pitch 3: 

.

Parte 3 Proposte e Follow up

Giunti alla fine del monitoraggio, abbiamo compreso che il Potenziamento Tecnologico del Nodo di Napoli porta innumerevoli vantaggi in diversi ambiti come ad esempio l’aumento della sicurezza con la netta diminuzione degli incidenti gravi causati da guasti tecnici, collisioni e passaggio a livello. Inoltre il Potenziamento Tecnologico ha avuto effetti positivi  sulla economia  nazionale e forse anche locale. Il monitoraggio ha evidenziato che  tutto avvenuto forse con scarso  rispetto della sostenibilità   ambientale e l’assoluta assenza del dibattito pubblico previsto dalla L. 50 del 2016 per le grandi opere. In conclusione, vista la presenza di tutti questi fattori veri e presunti non possiamo affermare di trovarci di fronte ad un uso veramente virtuoso di Fondi Europei in quanto sarebbe necessario,cessata la criticità della pandemia, approfondire e  rinvenire risconti acquisiti in maniera indipendente ed in parte con la fattiva collaborazione della dott.ssa Daneo considerando che la Dott.ssa Poso non è stato possibile contattarla , forse ,perché in smart working.

 

Immagine ASOC Wall: