Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Pitch

Titolo del Pitch: 
ALLA RICERCA DELLA VERITA'
Pitch 1: 

Noi del team “I Doganieri” ci siamo accostati all’iniziativa ASOC, in quanto consapevoli dell’importanza delle politiche di coesione e delle opportunità di sviluppo offerte.
Abbiamo scelto di monitorare il progetto di riqualificazione dell’antica dogana di Avellino, poiché riteniamo rappresenti un’opportunità di rilancio per la città e una risposta concreta alle nostre necessità.
Infatti, prevedendo il recupero e riuso funzionale dello storico edificio, nell’ottica di una nuova idea di aggregazione e convivialità, risulta funzionale alle esigenze di formazione culturale di giovani e professionisti.
Il nostro obiettivo è sollecitare la realizzazione dell’opera, sensibilizzando l’opinione pubblica e le istituzioni interessate.

Pitch 2: 

Navigando su Open Coesione, abbiamo scelto il progetto e raccolto i dati, successivamente rappresentati con grafici e infografiche.
Con un grafico a torta abbiamo raffigurato i finanziamenti, attraverso la linea del tempo abbiamo scandito le fasi del progetto e con un grafico a colonna abbiamo confrontato i progetti finanziati dai fondi europei in tre province campione.
Per comprendere le dinamiche del progetto, abbiamo intervistato gli esponenti dell’amministrazione comunale che se ne sono occupati; mentre, per sondare il grado di conoscenza in merito, abbiamo lanciato un sondaggio sul web.
Siamo stati poi intervistati da un giornalista, interessato al nostro monitoraggio civico e abbiamo realizzato un video creativo, per raccontare il progetto e diffondere la nostra ricerca.

Pitch 3: 

Il progetto in esame è sicuramente molto valido, in quanto prevede l’offerta di una molteplicità di servizi per i giovani ma, a nostro avviso, potrebbe essere ulteriormente migliorato. Considerato che nella città di Avellino non esistono sufficienti strutture pubbliche in grado di offrire servizi per i più piccoli, non sarebbe una cattiva idea prevedere anche degli spazi dedicati ai bambini. Ci riteniamo comunque soddisfatti dei risultati ottenuti, perché siamo stati ascoltati con attenzione e siamo riusciti a raccogliere importanti informazioni. Fiduciosi nei buoni propositi dell’amministrazione, che recentemente ha nominato l’Archistar, come promesso, continueremo nel monitoraggio, seguendo l’evoluzione della vicenda.

Immagine ASOC Wall: